In giro con una pistola, reagiscono al controllo dei carabinieri: arrestati

Secondo quanto ricostruito dai militari, l'arma è stata brandita dalla donna nella sera di mercoledì a seguito di maldicenze di tipo amoroso

In giro per Savignano con una pistola, che poi è risultata essere una pistola a gas softair ma non riconoscibile come innocua. Per questo una coppia, un uomo di 48 anni e una donna di 57, sono stati arrestati e processati per direttissima giovedì mattina in tribunale. Il reato per il quale sono stati arrestati è di resistenza a pubblico ufficiale: la pattuglia dei carabinieri che si è lanciata alla ricerca dei due soggetti li ha bloccati, ma i due avrebbero opposto resistenza procurando lesioni lievi (con prognosi di 2 e 3 giorni) ai due militari che operavano. Dopo la convalida, è stato disposto l'obbligo di firma prima del processo vero e proprio che si terrà a dicembre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo quanto ricostruito dai militari, l'arma è stata brandita dalla donna nella sera di mercoledì a seguito di maldicenze di tipo amoroso. All'apice della lite col compagno, la donna in particolare si sarebbe recata in un giardino pubblico con la finta pistola e avrebbe minacciato delle persone lì presenti, indicate come suoi supposti amanti dal compagno. I presenti spaventati hanno allertato i carabinieri nell'immediatezza dei fatti, ma non hanno poi, ad ora, presentato denuncia per le minacce subite. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tragedia sullo scooter, riconosciute le salme di Donato e Asia: si cerca un testimone oculare

  • Drammatico scontro tra uno scooter e un camion, perdono la vita padre e figlia

  • La tragedia sullo scooter, l'amore per la figlia e la passione per il Maggiolino: "Donato era solare e allegro"

  • Il 15enne positivo al virus, l'ansia serpeggia in città: partita la prima tranche di tamponi

  • Il 15enne positivo al virus, Spiaggia 23: "I dipendenti tutti negativi, trattati come appestati"

  • Grandine come piccole pesche, l'azienda agricola conta i danni: "Dopo 3 mesi chiusi non ci voleva"

Torna su
CesenaToday è in caricamento