Il giudice dà ragione ai lavoratori: ripristinati gli stipendi e risarcimento degli arretrati

A comunicarlo è la Uil di Cesena, che esprime "una grande soddisfazione per il sindacato, che non aveva siglato l'accordo per un chiaro vizio legale"

"Il giudice Luca Mascini del tribunale di Forli sezione lavoro ha accolto la tesi dei lavoratori ex Brc, ora Banca sviluppo, che aderiscono alla Uilca Uil che ripristina per loro i gradi e gli stipendi oltre al risarcimento degli arretrati dal luglio 2015". A comunicarlo è la Uil di Cesena, che esprime "una grande soddisfazione per il sindacato, che non aveva siglato l'accordo per un chiaro vizio legale e impegnandosi in una lunghissima serie di battaglie legali, peraltro tutte vittoriose a difesa della legalità per il rispetto dei contratti e delle persone. Grande soddisfazione per la coordinatrice Uilca di Banca Sviluppo Francesca Folgori, che ha tenuto con fermezza la linea fin dalla cessione della ex Brc a Banca Sviluppo e avviato l'iter dei ricorsi individuali con una sentenza vittoriosa lo scorso anno insieme a 5 colleghi. Le sentenze di venerdì riguardano un gruppo di aderenti composto da 15 persone, mentre a fine mese ci sarà una sentenza per altri 15 colleghi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre va in bici viene colpito da un'auto: è gravissimo

  • Il tragico incidente in bici, è morto dopo due giorni di agonia l'agente di Polizia

  • Tragedia sulla spiaggia di Cesenatico, trovata riversa nell'acqua: muore l'anziana turista

  • In funzione da lunedì, ecco dove saranno i 3 T-Red: "Per ridurre gli incidenti negli incroci pericolosi"

  • Dopo il lockdown il bar non riapre più: "A queste condizioni non possiamo andare avanti"

  • Coronavirus, nel cesenate tre nuovi casi e nessun decesso

Torna su
CesenaToday è in caricamento