Il Cohiba cambia gestione, ma non la tradizione a base di pesce

Da qualche giorno ha cambiato gestione ma la notizia importante è che tutto resterà uguale, ovvero verranno serviti antipasti, primi e secondi a base di pesce

Il Cohiba cambia gestione ma rimane un ristorante di pesce. Quando 14 anni fa aprì il Cohiba in via Cesare Battisti, fu un momento che tutti i buongustai ricordano bene proprio per via della possibilità di pranzare o cenare col pesce senza doversi spostare dalla città. Da qualche giorno ha cambiato gestione ma la notizia importante è che tutto resterà uguale, ovvero verranno serviti antipasti, primi e secondi a base di pesce, con l'aggiunta di crudité, che vanno molto di moda. 
Ivan Bassi e Paola Babbini, che prendono il posto di Andrea e Linda, non sono nuovi del settore. Per tre anni hanno gestito il "Ristorantino" di Borgo Linaro a Mercato Saraceno dove si sono contraddistinti per una cucina creativa e innovativa. "Noi viviamo a Cesena e quando si è presentata l'occasione di avvicinare la nostra attività l'abbiamo colta al volo - spiega Ivan Bassi - Quella del Borgo è stata un'esperienza unica, bellissima. La gente è stata splendida, abbiamo potuto sperimentare, organizzare eventi, crescere insieme a loro. Ma ora è arrivato il momento di provarci anche in città, e il Cohiba è l'occasione giusta". 

Giovedì sera si è svolta l'inaugurazione della nuova gestione e nel locale si sono alternate più o meno 500 persone, dimostrando  una curiosità che non può che portar bene. "Continueremo a fare pesce com'erano abituati i clienti del Cohiba - continua Ivan - ma con qualche novità. Faremo gli strozzapreti con la farina di canapa, si lavorerà molto col nero di seppia, tra qualche settimana aggiungeremo piatti crudi. Di sicuro cambieremo con grande frequenza il menù, lasciando invariati i cavalli di battaglia che vanno sempre. Sono convinto che al cliente piaccia provare piatti nuovi e noi glieli daremo. Continueremo a fare anche piatti da asporto". L'arredamento del locale per ora resta così, anche perché i nuovi gestori avevano piacere di aprire subito visto che i mesi di settembre e ottobre per Cesena sono ricchi di eventi e manifestazioni culinarie, ma in futuro verrà personalizzato e modificato seguendo il gusto di Ivan e Paola. Una promessa? "Buona cucina, semplice ma creativa - conclude Ivan - e tanti eventi. Ci vogliamo divertire anche noi".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinse 500mila euro al gratta e vinci, ora apre un'osteria "come quelle di una volta"

  • Lastre di cemento si staccano dal cavalcavia e si forma un buco di un metro e mezzo: E45 chiusa

  • Operazione incredibile al "Bufalini": musicista operato al cervello mentre suona il pianoforte

  • La colpisce con lo specchietto mentre cammina sul ciglio della via Emilia: anziana ferita

  • Scirocco e alta marea a Cesenatico, gli stabilimenti spariscono. "Acqua in strada a Valverde"

  • Savio in piena, frane in collina ed allagamenti in riviera: il maltempo fa paura

Torna su
CesenaToday è in caricamento