I ladri entrano dal garage, mentre c'è tutta la famiglia in casa

Sono penetrati in casa dalla porta del garage, entrando nonostante la famiglia proprietaria fosse presente nell'abitazione

Sono penetrati in casa dalla porta del garage, collegato a sua volta alla tavernetta dell'abitazione. I banditi hanno di nuovo scorrazzato nella zona di Sant'Egidio, entrando nonostante la famiglia proprietaria fosse presente nell'abitazione. Il colpo è avvenuto tra domenica e lunedì. La casa era ben protetta con porta blindata e inferriate. Tuttavia, i ladri hanno seguito il percorso dalla porta del garage, una sorta di "punto debole" nei sistemi di sicurezza passiva.

Una volta dentro hanno rubato un computer portatile.  Nel momento del furto tutta la famiglia era presente in casa, ma nessuno si è accorto dell'arrivo dei soliti ignoti, che si sono limitati a visitare il piano interrato in modo molto silenzioso. A raccontare la sua testimonianza è la vittima stessa, nel gruppo Fb di pubblica utilità  "Cesena sicura".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Come lupi si avventano su noi pecore indifese, siamo un gregge senza cani o pastori che vogliano prendersene cura. I "problemi" sono :" il politicamente corretto, i profughi più o meno illegali, la poltrona politica che tanti bei soldini rende a una pletora di incapaci, ladri, tossici e buffoni volta gabbana.

  • Ancora una casa derubata , i ladri vanno a nozze , sono impuniti e lo sanno in Italia. Bastano dei cambiamenti nelle leggi , piu' penalizzanti , con almeno 20 anni di carcere duro .....Ma purtroppo il governo : non ci sono i posti in carcere , anche i politici hanno la voglia di inasprire le pene ? Sono almeno 10 anni che il Paese e' allo sfascio , e nessuno reagisce . Natale

  • Sparate in fronte a sti figli di @#?*%$ @#?*%$!

  • Sanno di passarla liscia. Se li arrestano, sono fuori in 24 ore.... Se prendono una fucilata dai proprietari, vengono risarciti.... Benvenuti al LunaPark Italia...

  • quello che da fastidio e che probabilmente accentua "la percezione" di insicurezza è la assoluta disinvoltura e la naturalezza con cui operano questi maledetti soggetti. te fanno sotto il naso di giorno mentre sei in casa, non è tanto per il pc portatile è che fanno quello che vogliono quando vogliono. la certezza della NON pena e nessun risarcimento alle vittime sono il terreno fertile su cui crescono questi maledettissimi batteri sociali. altro che video.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Neonata morta in culla: il caso giudiziario è chiuso, ma si indaga per studiare la terribile Sids

  • Cronaca

    L'incubo della morte in culla, il pediatra: "Ci sono bimbi più a rischio. E' importante una precauzione"

  • Cronaca

    Si accoltella al petto in casa, trovato sanguinante dalla donna delle pulizie

  • Cronaca

    E45, studenti verso la normalità. Baccini: "Pronti i pulmini che rispettano i limiti della Procura"

I più letti della settimana

  • Dramma per una bimba in un "baby parking": muore ad appena 6 mesi

  • Bimba di sei mesi muore al "baby parking": l'ombra della morte in culla

  • Dopo giorni di ricerche la svolta, trovato nel Savio il cadavere della donna

  • In carrozzina dall'età di 17 anni: "E' rimasto solo e rischia di essere buttato fuori di casa"

  • Cesenatico piange Livio Senni, decano dei ristoratori. Fissati i funerali

  • Sabbia rovente anche d'inverno, coppia fa sesso in spiaggia in pieno giorno. E il video spopola sui social

Torna su
CesenaToday è in caricamento