Giulia Gori suona per "Juliet and Romeo"

Giulia Gori suonerà con Jacopo Cavazzini il suo inedito al music contest di Verona "Giulietta loves Romeo"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

La giovane musicista Giulia Gori di Longiano è stata invitata a Verona per il secondo anno consecutivo ad aprire la manifestazione artistica “Giulietta loves Romeo”. L’evento si svolgerà martedì al Teatro Ristori, è prodotto da Manon con il patrocinio del comune di Verona, della SIAE e della RAI che riprenderà la serata. Patron dell’evento è il Maestro Angelo Valsiglio, già autore e produttore di grandi artisti e scopritore di Laura Pausini. Giulia è un giovane talento pianistico di diciassette anni, allieva del concertista internazionale Giuseppe Albanese al conservatorio Tartini di Trieste. Quest’anno eseguirà la sigla di apertura del contest “Juliet’s Theme” del Maestro Valsiglio, con la quale ha vinto il premio Talento Musicale, e presenterà il brano inedito per piano solo a quattro mani “Juliet and Romeo” insieme al bravo pianista bolognese Jacopo Cavazzini. Il brano è composto da lei e Gianfranco Gori, arrangiato dal Maestro Giorgio Babbini. Giulia ha già inciso tre brani inediti per piano solo e ha vinto più di venti premi pianistici. Ti ripresenti come pianista e compositrice, con un brano originale, pensi di bissare il successo dell’anno scorso? «Magari, ma è già una vittoria ritornare a suonare sul palco di Verona con un brano che mio padre ha scritto per me e abbiamo elaborato insieme» dice sorridente Giulia Gori « L’anno scorso è stato bellissimo ma quest’anno l’emozione raddoppia: suonare un quattro mani con Jacopo mentre due danzatori eseguiranno un “Pas de deux” credo proprio che sarà indimenticabile.»

Torna su
CesenaToday è in caricamento