Giovani e volontariato, si chiude l'esperienza di "estate attivi": boom di adesioni

Il sindaco Lattuca e l’assessore Labruzzo hanno incontrato ed elogiato i 557 ragazzi partecipanti

Mercoledì mattina il Sindaco Enzo Lattuca e l’Assessore ai Servizi sociali e al volontariato Carmelina Labruzzo hanno incontrato nel Chiostro di San Francesco i ragazzi e le ragazze che hanno preso parte al progetto “eSTATE ATTIVI 2019” consegnando loro l’attestato di partecipazione. Nel corso della mattinata di festa, Sindaco e Assessore hanno ascoltato le esperienze condivise dai 557 partecipanti (lo scorso anno erano 483). Gli aderenti a questa nona edizione hanno seguito ben 48 progetti presentati da 47 enti (nel 2018 erano 41 enti e 42 progetti) e che si sono complessivamente svolti, ognuno con partenze e conclusioni diverse, dal 10 al 31 agosto. Come hanno spiegato i volontari stessi, i progetti hanno interessato diversi ambiti: sociale, educazione, cultura e ambiente.

“Con la vostra partecipazione a ‘Estate Attivi’ – ha commentato il Sindaco Enzo Lattuca – avete fatto vivere il tessuto delle Associazioni della nostra città e questo è un grande valore. ‘Estate Attivi’ dal 2010 promuove la partecipazione attiva di voi ragazzi e ragazze alla vita della nostra comunità, offrendo la possibilità di sperimentare brevi ma significative esperienze di impegno civile volontario, in servizi pubblici o in attività di pubblica utilità svolte da realtà associative. È un bellissimo progetto che deve proseguire. Le adesioni ci sono e ci dicono che è un progetto apprezzato da voi giovani”. Commento condiviso dall’Assessore Carmelina Labruzzo. “Avete dedicato il tempo delle vostre vacanze – ha detto rivolgendosi alla platea di giovani – agli altri, ai più piccoli, alle persone in difficoltà e agli anziani. Penso che ciascuno di voi si sia arricchito portando a casa un’esperienza preziosa. Grazie”.

Il progetto eSTATE ATTIVI, rivolto ai ragazzi e alle ragazze dai 16 ai 18 anni, offre a ciascun partecipante la possibilità di sperimentare significative esperienze di impegno civile volontario, nei servizi pubblici o nelle attività di pubblica utilità svolte da realtà associative (2 o 4 settimane, con un impegno medio settimanale che si aggira tra le 20 e le 25 ore). A fronte di tale impegno i partecipanti ricevono un bonus da utilizzare come titolo di acquisto per libri, materiale scolastico o di cancelleria presso 22 tra librerie e cartolibrerie della città opportunamente convenzionate.

I progetti di eSTATE ATTIVI sono “approvati” da YoungER Card. I ragazzi ricevono la carta al momento dell'iscrizione a Estate Attivi, svolgono le attività e alla fine ricevono il bonus da spendere in libri e/o materiale di cancelleria. Il bonus è legato alle premialità della YoungER Card, iniziativa regionale che consente ai giovani di ricevere sconti presso esercenti presenti su tutto il territorio dell'Emilia Romagna e, soprattutto, di ricevere premialità a fronte della partecipazione a quelle attività di volontariato che sono convenzionate con il circuito YoungER Card.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere in avanzata decomposizione ritrovato in una scarpata stradale

  • Rientra a casa e trova il rapinatore col coltello: "Io e te andiamo a prelevare". Lo salva il vigilante

  • Tragedia in campagna, finisce sotto le ruote del trattore: muore un agricoltore

  • Ladri scatenati nella notte, le telecamere riprendono la 'banda' dei camioncini da lavoro

  • Le temperature calano a picco: in arrivo vento e temporali: l'allerta meteo

  • La 17enne cesenate Alessandra Rumieri è la nuova "Miss Mondo Rally"

Torna su
CesenaToday è in caricamento