Giovani e volontariato, si chiude l'esperienza di "estate attivi": boom di adesioni

Il sindaco Lattuca e l’assessore Labruzzo hanno incontrato ed elogiato i 557 ragazzi partecipanti

Mercoledì mattina il Sindaco Enzo Lattuca e l’Assessore ai Servizi sociali e al volontariato Carmelina Labruzzo hanno incontrato nel Chiostro di San Francesco i ragazzi e le ragazze che hanno preso parte al progetto “eSTATE ATTIVI 2019” consegnando loro l’attestato di partecipazione. Nel corso della mattinata di festa, Sindaco e Assessore hanno ascoltato le esperienze condivise dai 557 partecipanti (lo scorso anno erano 483). Gli aderenti a questa nona edizione hanno seguito ben 48 progetti presentati da 47 enti (nel 2018 erano 41 enti e 42 progetti) e che si sono complessivamente svolti, ognuno con partenze e conclusioni diverse, dal 10 al 31 agosto. Come hanno spiegato i volontari stessi, i progetti hanno interessato diversi ambiti: sociale, educazione, cultura e ambiente.

“Con la vostra partecipazione a ‘Estate Attivi’ – ha commentato il Sindaco Enzo Lattuca – avete fatto vivere il tessuto delle Associazioni della nostra città e questo è un grande valore. ‘Estate Attivi’ dal 2010 promuove la partecipazione attiva di voi ragazzi e ragazze alla vita della nostra comunità, offrendo la possibilità di sperimentare brevi ma significative esperienze di impegno civile volontario, in servizi pubblici o in attività di pubblica utilità svolte da realtà associative. È un bellissimo progetto che deve proseguire. Le adesioni ci sono e ci dicono che è un progetto apprezzato da voi giovani”. Commento condiviso dall’Assessore Carmelina Labruzzo. “Avete dedicato il tempo delle vostre vacanze – ha detto rivolgendosi alla platea di giovani – agli altri, ai più piccoli, alle persone in difficoltà e agli anziani. Penso che ciascuno di voi si sia arricchito portando a casa un’esperienza preziosa. Grazie”.

Il progetto eSTATE ATTIVI, rivolto ai ragazzi e alle ragazze dai 16 ai 18 anni, offre a ciascun partecipante la possibilità di sperimentare significative esperienze di impegno civile volontario, nei servizi pubblici o nelle attività di pubblica utilità svolte da realtà associative (2 o 4 settimane, con un impegno medio settimanale che si aggira tra le 20 e le 25 ore). A fronte di tale impegno i partecipanti ricevono un bonus da utilizzare come titolo di acquisto per libri, materiale scolastico o di cancelleria presso 22 tra librerie e cartolibrerie della città opportunamente convenzionate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I progetti di eSTATE ATTIVI sono “approvati” da YoungER Card. I ragazzi ricevono la carta al momento dell'iscrizione a Estate Attivi, svolgono le attività e alla fine ricevono il bonus da spendere in libri e/o materiale di cancelleria. Il bonus è legato alle premialità della YoungER Card, iniziativa regionale che consente ai giovani di ricevere sconti presso esercenti presenti su tutto il territorio dell'Emilia Romagna e, soprattutto, di ricevere premialità a fronte della partecipazione a quelle attività di volontariato che sono convenzionate con il circuito YoungER Card.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre va in bici viene colpito da un'auto: è gravissimo

  • Il bar è in regola ma la segnalazione per l'allargamento fa infuriare i titolari: "Ci fermiamo"

  • In funzione da lunedì, ecco dove saranno i 3 T-Red: "Per ridurre gli incidenti negli incroci pericolosi"

  • Dopo il lockdown il bar non riapre più: "A queste condizioni non possiamo andare avanti"

  • Coronavirus, nel cesenate tre nuovi casi e nessun decesso

  • Drammatico schianto nella notte sull'A14: perde la vita un cinquantenne

Torna su
CesenaToday è in caricamento