Gelaterie a tutta birra contro la crisi

La crisi non ha bloccato il palato nel settore delle gelaterie dove in questi anni a Cesena ne hanno aperte di nuove, in centro e periferia. In città sono oltre 40. Alcune però da qualche anno a questa parte cominciano a scontare il calo dei consumi, mentre altre presentano fatturati in crescita

La crisi non ha bloccato il palato nel settore delle gelaterie dove in questi anni a Cesena ne hanno aperte di nuove, in centro e periferia. In città sono oltre 40. Alcune però da qualche anno a questa parte cominciano a scontare il calo dei consumi, mentre altre presentano fatturati in crescita. Domani, 24 marzo, le gelaterie festeggiano la 1° Giornata europea del gelato artigianale, istituita dal Parlamento di Strasburgo e organizzata il 24 marzo in 12 Paesi Ue. I gelatieri che aderiscono all’iniziativa produrranno un gusto speciale – con la medesima ricetta – per celebrare l’evento: si tratterà di un Fior di Latte variegato al cioccolato con mandorle pralinate“Fantasia d’Europa”. Il prezzo di una coppetta di tale gelato sarà lo stesso in tutta Europa: 1 Euro.

"Nel nostro territorio cittadino - dice Giampiero Placuzzi, vicesegretario Confartigianato - negli ultimi anni, pur con l’avvento della crisi, abbiamo registrato un aumento di gelaterie artigiane e soprattutto il fiorire di progetti imprenditoriali innovativi. Non esiste limite alla fantasia dei gelatieri artigiani che sono riusciti ad inventare sino a quasi 300 gusti di di gelato. Ma, al di là delle miscele più o meno fantasiose quella del gelato artigiano è una ricetta semplice e genuina: soltanto latte, uova, zucchero e frutta. Rigorosamente freschi, senza conservanti ed additivi artificiali, e lavorati secondo le tecniche tradizionali senza insufflazione d’aria. Per quanto riguarda i gusti i cesenati sono molto tradizionalisti e restano affezionati ai gusti semplici come crema, cioccolato, nocciola, fragola. Ma i gelatieri artigiani sono sempre più attenti a soddisfare particolari esigenze dietetiche o legate a intolleranze alimentari della clientela».

"Proprio per tutelare e promuovere la lavorazione rigorosamente artigianale del gelato e garantire la genuinità di un prodotto simbolo della cultura alimentare italiana nel mondo - prosegue Giampiero Placuzzi - i gelatieri di Confartigianato  sottolineano la necessità di un’adeguata qualificazione professionale per gli operatori del settore. Le produzioni di generi alimentari devono essere realizzate in piena conformità alle norme di igiene, sicurezza e qualità degli alimenti in funzione della tutela del consumatore ed è, pertanto, assolutamente necessario garantire una professionalità adeguata ed un piena conoscenza delle complesse tecniche produttive e delle metodologie di autocontrollo del ciclo di produzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La notte trasgressiva a tre col transessuale finisce a sassate: nei guai coppia di fidanzati

  • Vinse 500mila euro al gratta e vinci, ora apre un'osteria "come quelle di una volta"

  • Operazione incredibile al "Bufalini": musicista operato al cervello mentre suona il pianoforte

  • Savio in piena, frane in collina ed allagamenti in riviera: il maltempo fa paura

  • La colpisce con lo specchietto mentre cammina sul ciglio della via Emilia: anziana ferita

  • Scirocco e alta marea a Cesenatico, gli stabilimenti spariscono. "Acqua in strada a Valverde"

Torna su
CesenaToday è in caricamento