Incubo per una 11enne: entra in casa e si trova di fronte i ladri

I malviventi hanno rubato anche anelli e gioielli della nonna della ragazzina, morta da qualche anno

Mentre la mamma l'aspettava in auto, giù nel cortile, una ragazzina di 11 anni, venerdì nel tardo pomeriggio, è salita per portare in casa il cane e andare poi a mangiare qualcosa in pizzeria con la mamma. Ma quando ha aperto la porta, si è accorta che c'era qualcosa di strano. Sistemato proprio dietro alla porta, infatti, c'era un mobiletto con le ruote che era stato sistemato da qualcuno che, sicuramente, non era né lei né sua madre. La piccola non ci ha messo molto a capire che, in quell'ora che lei e la mamma erano state fuori, nel loro appartamento erano venuti i ladri. Coraggiosamente è entrata nel soggiorno e ha trovato la finestra aperta, poi ha provato a entrare nel corridoio ma ha visto la luce accesa nel bagno e così, impaurita, è corsa giù in cortile dalla mamma a chiamare aiuto. Tra l'altro dopo, a mente fredda, si è anche ricordata di aver sentito squillare un telefono mentre stava salendo le scale: forse era il "palo" che avvisava il ladro che stava rubando in casa che i proprietari stavano rientrando.

Quando lei e mamma sono entrate hanno trovato il disastro totale: armadi aperti, cassetti divelti sul letto, tutti i vestiti fuori. I malviventi, presumibilmente, sono entrati in azione dopo le 17, con la complicità del buio. Il condomino si trova all'Ippodromo, in una zona abbastanza buia, tra una via piuttosto frequentata e una stradina pedonale. Entrati dal balcone, i ladri hanno forato l'infisso della finestra con un trapano e l'hanno aperta. Hanno frugato ovunque, buttando tutto sottosopra per portare via tutto l'oro che la proprietaria aveva lasciato in alcune scatole insieme ad altra chincaglieria. Si tratta di anelli e gioielli della nonna della ragazzina di 11 anni, morta da qualche anno. Gioielli che erano una compagnia affettiva per la madre e che aveva scelto di lasciarli a portata di mano proprio per indossarli ogni tanto e ricordarsi di sua madre. Sul posto sono intervenute le Volanti della Polizia. A ripensarci a freddo, il giorno prima, la ragazzina aveva notato un ragazzo aggirarsi in zona con un cappuccio tirato su: forse le stavano tenendo d'occhio per capire gli orari in cui poter agire. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pochi metri poi lo schianto, l'ultimo volo di Paolo: la passione smisurata per il deltaplano

  • Lastre di cemento si staccano dal cavalcavia e si forma un buco di un metro e mezzo: E45 chiusa

  • Lo schianto col deltaplano non gli dà scampo: uomo morto sul colpo

  • Incubo per una 11enne: entra in casa e si trova di fronte i ladri

  • Litiga con la madre e tenta il suicidio: 20enne salvato in extremis

  • Migliaia di uccelli sulla città, cinguettio assordante e auto bersagliate dal guano: la spiegazione del fenomeno

Torna su
CesenaToday è in caricamento