Debutto sotto i riflettori delle telecamere Rai per il Festival del Cibo di Strada

Cornice della kermesse del gusto Piazza del Popolo e Piazza Amendola, nel cuore del centro storico malatestiano

C'era anche le telecamere de "La Vita in Diretta", la trasmissione di Rai Uno che cura la rubrica cucina con Federica De Denaro, al battesimo della decima edizione del Festival Internazionale del Cibo di Strada, che proseguirà sabato e domenica con apertura degli stand dalle 12 fino a notte. Cornice della kermesse del gusto Piazza del Popolo e Piazza Amendola, nel cuore del centro storico malatestiano. L’accesso all’area del Festival è libero, senza biglietto di ingresso.

La manifestazione, organizzata da Confesercenti Cesenate, Slow Food Cesena, Conservatoire des Cuisines Méditerranéennes ed Eventi in Itinere, presenta una ventina di isole gastronomiche che proporranno i cibi di strada provenienti da svariati paesi: dal Messico all’India, dalla Grecia al Giappone, fino al Marocco, al Perù e all’Argentina. Ci saranno naturalmente molte regioni italiane rappresentate con il loro buonissimi cibi di strada, dall’Abruzzo alla Sicilia, dalle Puglie alla Toscana, fino alle Marche, alla Campania, alla Liguria e all’Emilia-Romagna. Oltre ai cibi di strada ci sono birre, vini e bevande provenienti dai paesi partecipanti, una “Street Food Truck Area” e tanto altro ancora. Al Festival non si usa olio di palma.

Anche "talk food"

Il Festival sarà arricchito anche da incontri, talk food, degustazioni, esposizioni, animazioni, musica, teatro di strada e officine gastronomiche con laboratori veri e propri sul cibo di strada nel Mediterraneo e nel mondo. Alla manifestazione è presente anche il Perù, che sarà protagonista anche dell’incontro di sabato, alle ore 11,30 nell’area Festival con “Arroz Chaufa” Laboratorio, incontro con i produttori peruviano e degustazione (a cura di Chef Kumalè). Sabato pomeriggio, alle 15 si terrà invece l’incontro “Cibo di Strada: cos’è, da dove viene e dove sta andando”. Si tratta di una riflessione sul dilagare di quella che ormai è divenuta una moda banalizzante: ne parleranno Raffaela Donati, presidente di Slow Food Emilia-Romagna e consigliere nazionale Slow Food Italia; Vittorio Castellani, aka Chef Kumalè, giornalista e scrittore, gastronomade; Stanislao Porzio, giornalista e scrittore, autore di libri sul Cibo di Strada; Esmeralda Giampaoli, presidente nazionale Fiepet-Confesercenti, e Giampaolo Angelotti, presidente nazionale Fiesa-Confesercenti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Porta un "Oktoberfest" a Cesena, dopo tanta 'cultura' in giro per l'Europa apre la birreria

  • Cesenatico, caccia all'affare: il Comune mette all'asta quattro case

  • Ospedale Bufalini, nuovo riconoscimento internazionale per la Neurochirurgia

  • Si cerca un nuovo proprietario per l'hotel, la base d'asta è 1,8 milioni di euro

  • Bloccarono i cancelli dell'azienda: "Per 14 lavoratori licenziamento definitivo, pronta la causa"

  • Pago e Rice tra gli attori, parte "Dittatura last minute": viaggio nella Romania di Ceausescu

Torna su
CesenaToday è in caricamento