Reunion dello storico Nuoto Cesena Club: serata di festa in piscina comunale

L'evento, che è programmato per martedì alle 20 circa al bar "Salvagente", all'interno della piscina comunale, è nato dalla volontà di Andrea Spinelli e Paola Sabbatini

Festa serale ai bordi della piscina comunale di Cesena tutta illuminata, dress code consigliato: costume, cuffia e occhialini. Non è una festa qualunque ma il ritrovo dello storico "Nuoto Club Cesena" che, a quattro anni dall'ultima reunion, organizza un nuovo incontro. All'appello hanno già risposto una quarantina di ex nuotatori. L'evento, che è programmato per martedì alle 20 circa al bar "Salvagente", all'interno della piscina comunale, è nato dalla volontà di Andrea Spinelli - che da quest'anno gestisce il bar "Salvagente" e da Paola Sabbatini, nuotatrice dello storico Club, nonchè pluripremiata a livello mondiale. 

Per ripercorrere un po' di storia, il Nuoto Club Cesena è nato nel 1978-79 a seguito della fusione del Cesena Nuoto con la Libertas e si è sciolto definitivamente nel 2002-03. Oltre a essere stata una splendida palestra di vita e una grande avventura, i vent'anni del Nuoto Club Cesena hanno portato anche tanti successi sportivi, prima con gli allenatori storici Mengarelli, Venturi e Montevecchi, poi con Diego Cucchi, Daniele Farnedi, Achille Galbiati, Paolo Faedi, Loreno Cavallucci, Andrea Bulgarelli, Mario Pasini e Manuela Amaducci. Dal 1997, poi, dopo un anno di chiusura del club, subentrarono Andrea D'Altri, Florence Ciotti, Gabriele Babbi, Davide Caruso e Luca Ghinassi, e, con loro, arrivarono gli ultimi successi.

Nel gruppo storico dei 40 e oltre ragazzi e ragazze che nuotavano, allenandosi praticamente quasi tutti i giorni, c'erano atleti dal grande talento che in seguito hanno partecipato a vari campionati nazionali giovanili a titolo individuale. Vale la pena ricordare Luca D'Altri, Andrea Montemaggi, Moris Bertozzi, Giacomo Placucci, Davide Caruso, Emanuele Ciotti (che ha conquistato anche una medaglia d'argento nei 200 rana), Cristian Suzzi, Florence Ciotti (varie medaglie d'argento e di bronzo nel 200 delfino), Chiara Giovannini, Cristina Della Strada, Elisabetta Argnani, Chiara Vasumini, Alessandra Boni, Francesca Lucchi e Natascia Cola (come staffettiste). Florence Ciotti, tra l'altro, ha ottenuto come miglior piazzamento, il sesto posto assoluto nei 200 delfino.

Alfio Bulgarelli, grande nuotatore, si è poi dato al Triathlon contribuendo a creare l'ottimo gruppo cesenate, mentre Paola Sabbattini ha ottenuto vari successi nella Pallanuoto, arrivando a ottenere col mitico Setterosa l'oro ai Mondiali di Pallanuoto nel 2001 a Fukuoka. Anche i fratelli Calbucci, Marco e Alberto, dopo aver fatto parte del gruppo hanno proseguito con lo sport ottenendo ottimi risultati. Marco, nel 1987 han vinto i campionati europei con la nazionale di football americano, suo fratello ha giocato in serie A e in nazionale dov'è stato premiato quale migliore italiano dei campionati europei del 1993.

Durante la serata che, come quella di quattro anni fa, sarà densa di emozioni e ricordi, non è esclusa una staffetta Amarcord. Un tuffo in acqua e una nuotata giusto per ricordare il sapore di gareggiare ancora insieme. E chissà che, con due o tre squadre a nuotare, non scatti nuovamente quello spirito agonistico che è il motore dello sport. Poi tutti a mangiare al bar "Salvagente" ricordando i momenti d'oro del nuoto cesenate. 

La foto è stata scattata da Vittorio Calbucci, papà di Alberto e Marco, due grandi nuotatori

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinse 500mila euro al gratta e vinci, ora apre un'osteria "come quelle di una volta"

  • Operazione incredibile al "Bufalini": musicista operato al cervello mentre suona il pianoforte

  • Savio in piena, frane in collina ed allagamenti in riviera: il maltempo fa paura

  • La colpisce con lo specchietto mentre cammina sul ciglio della via Emilia: anziana ferita

  • La notte trasgressiva a tre col transessuale finisce a sassate: nei guai coppia di fidanzati

  • Scirocco e alta marea a Cesenatico, gli stabilimenti spariscono. "Acqua in strada a Valverde"

Torna su
CesenaToday è in caricamento