Emozioni tra ricordi e musica a Gatteo con “la guerra degli ottoni”

Un pubblico emozionato tra una lacrima e un sorriso per “La guerra degli ottoni” scritto e diretto da Gianfranco Gori

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Un pubblico commosso ed emozionato per "La guerra degli ottoni" lo spettacolo rappresentato a Gatteo nel pomeriggio del 25 aprile in Piazza Vesi, un progetto Teatro della Rosa a scritto e diretto da Gianfranco Gori. Le vicende di quattro musicisti di una piccola banda di paese sullo sfondo della seconda guerra mondiale. Le testimonianze si sono unite alla musica dell'epoca. Tra le letture più originali il pubblico ha apprezzato "Nonna Rosa" un omaggio all'amatissima Narda Fattori, "Giuliana" una sensibile "azdòra" di Gatteo e "Amarcòd e mi bà" il ricordo di Marino Gori, la prima tromba dell'orchestra di Secondo Casadei, interpretato in dialetto dal figlio, autore dello spettacolo. Bravi e apprezzatissimi tutti gli artisti: la musica del quartetto di ottoni composto da Francesco Ulivi, Enrico Maria Pedrelli, Lorenzo Rocculi e Claudio Podeschi e le testimonianze interpretate dalla attrici Raffaella Cavalli, nota al grande pubblico come cantante e speaker, e l'eclettica Patrizia Ronchi. « E' un vero piacere ritrovarci per raccontare nuove storie e vestirle di musica » dichiara il regista « Gatteo ha sempre regalato fortunati debutti, creati su documenti e racconti di vita, grazie anche alla collaborazione di Stefania Bolognesi. Quest'anno abbiamo voluto omaggiare coloro che hanno custodito, tramandato e mantenuta viva la memoria: i genitori e i nonni. » «Altre novità del Teatro della Rosa? A giugno "La sindrome di Stendhal", uno spettacolo di danza al Teatro Sperimentale di Pasaro, a novembre un concerto spettacolo con musiche da film e al Carisport di Cesena che coinvolgerà più di cento elementi d'orchestra e cinquanta figuranti e una ripresa dello spettacolo del debutto "Fabulando 2.0" »

Torna su
CesenaToday è in caricamento