E45, per contenere il rumore con barriere e asfalti speciali stanziati 800mila euro

Il Piano di Contenimento e Abbattimento del Rumore dell'Anas prevede interventi sull'E45 per il territorio di Cesena a partire dal 2019

Il Piano di Contenimento e Abbattimento del Rumore dell'Anas prevede interventi sull'E45 per il territorio di Cesena a partire dal 2019 fino al 2024, ordinati secondo indice di priorità. Per l’anno prossimo, sono previsti interventi di realizzazione di barriere fonoassorbenti per una lunghezza di 356 metri circa e di ripavimentazione della superficie stradale con materiale fono assorbente per una lunghezza di circa un centinaio di metri, con una spesa prevista di 800.000 euro. Lo spiega l'assessore Francesca Lucchi, rispondendo in Consiglio comunale ad un'interpellanza presentata da Vania Santi di "Cesena Siamo Noi". Non è per altro l'unica spesa stanziata da Anas per l'E45 nel tratto cesenate: lavori di risanamento sono in corso da molti mesi di ampi tratti, per un investimento di 18,2 milioni di euro, anche questi prevedono sempre la posa di una pavimentazione dotata di materiale fono assorbente.

"L’amministrazione comunale - evidenzia Lucchi -. ha sempre seguito con attenzione le problematiche del tratto di propria pertinenza, dell'E45, in particolare per quanto riguarda l’impatto acustico. Negli ultimi anni sono state inviate numerose lettere ad Anas, per sollecitare interventi di installazione di barriere fonoassorbenti o interventi di ripavimentazione di alcuni tratti, con lo scopo di ridurre il rumore. Inoltre, numerosi contatti si sono succeduti per le vie brevi e ciò per sollecitare gli interventi o avere la certezza che il tema fosse sempre ben presente ad Anas".

"A seguito anche delle sollecitazioni (si ricorda che 5 lettere formali erano state inviate dal 2009 al 2012, dopo vari confronti con cittadini), Anas ha redatto ed approvato, nel 2012, il Piano di Contenimento ed Abbattimento del Rumore (PCAR), che ha poi trasmesso al Ministero dell’Ambiente, nel dicembre dello stesso anno - continua l'assessore -. Il Piano di Contenimento e Abbattimento del Rumore è stato poi perfezionato, completando la revisione degli elaborati grafici e cartografici, per definire un maggiore dettaglio degli intervent".

"La revisione ha pertanto migliorato sensibilmente l’accuratezza delle stime di costo e la precisione della descrizione degli interventi di mitigazione, confermando l’importanza complessiva dell’impegno finanziario previsto per la realizzazione del Piano, che risulta fissato (in conseguenza degli approfondimenti svolti per ciascun intervento di risanamento) a 1.679.000 euro - continua l'assessore -. Per il Comune di Cesena, come peraltro confermato recentemente da Anas, le barriere antirumore sono state oggetto di attenzione e, dopo il piano viabile, le gallerie e le altre opere oggi in corso, saranno anch’esse oggetto di un’importante opera qualificazione ed integrazione".

"Allo stato attuale si stanno effettuando rilievi e redigendo i progetti, che sono già stati inseriti nei prossimi piani finanziari, ciascuno dei quali ha già la relativa copertura finanziaria (ovviamente derivante dagli impegni specifici dei precedenti Governi e vincolata alla realizzazione di tali interventi)", conclude.

Bagno di Romagna

"In relazione agli interventi di riqualificazione della E45 che Anas ha avviato per un importo complessivo di 1.679.000 contiene anche l’installazione dei pannelli fonoassorbenti nel tratto compreso nel Comune di Bagno di Romagna", sottolinea il sindaco Marco Baccini. "Mi interessa intervenire sul tema in quanto su questa necessità - evidenzia il primo cittadino - sono impegnato sin dal 2015 in una continua interlocuzione con i vertici di Anas diretta al completamento dell’installazione dei pannelli fonoassorbenti su alcuni tratti della E45 che interessano il territorio del Comune di Bagno di Romagna e che erano rimasti privi di installazione all’epoca in cui furono installati i primi pannelli".

"Dopo aver accolto le richieste di alcuni gruppi di residenti che, oltre ad aver avanzato direttamente le proprie richieste ad Anas, chiedevano un interessamento anche del Comune, mi sono impegnato ad portare avanti le esigenze della nostra Comunità - chiosa il sindaco -. Coinvolgendo cittadini e tecnici di Anas abbiamo per prima cosa effettuato una ricognizione relativa agli specifici tratti stradali in cui si rende ad oggi prioritaria e necessaria l’installazione dei pannelli, finalizzata a ridurre l’impatto rumoroso del traffico sulla E45. Dopo di che abbiamo avanzato richiesta specifica ad Anas".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Questo lavoro - precisa il sindaco - è iniziato già nell’estate del 2015 ed è stata supportata con 4 lettere formali e altrettanti incontri presso la sede di Anas a Bologna. Ad oggi, in occasione del Piano di Contenimento e Abbattimento del Rumore dell’Anas, abbiamo ricevuto l’impegno da parte di Anas all’installazione dei pannelli oggetto delle nostre richieste, che saranno inseriti nella programmazione degli interventi successivi al completamento delle opere di riqualificazione del piano viabile e delle gallerie. Si tratta di una questione che preme particolarmente al nostro Comune ed alla nostra Comunità e sulla quale continueremo a vigilare"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tragico incidente in bici, è morto dopo due giorni di agonia l'agente di Polizia

  • Tragedia sulla spiaggia di Cesenatico, trovata riversa nell'acqua: muore l'anziana turista

  • Cesenatico, dalle spiagge libere alle aree polifunzionali: ecco l'ordinanza balneare anti-Covid

  • Fischietti di San Giovanni e mazzetti di lavanda, sarà una festa sobria ma ci sarà

  • Addio a Tinin Mantegazza, "Cesenatico perde un artista e un creativo incredibile"

  • Coronavirus, un nuovo caso di positività: quelli totali da inizio emergenza sono 783

Torna su
CesenaToday è in caricamento