Divieto anti-curiosi, off limits le aree del Parco Ippodromo danneggiate dall'alluvione

Il provvedimento è stato preso per motivi di sicurezza, in quanto le due aree danneggiate, risultano pericolose

Scatta il divieto di accesso nell’area del parco Ippodromo allagata, nei giorni scorsi, e in alcuni tratti della pista ciclopedonale lungo il fiume Savio, dove si sono verificati smottamenti a causa dell’alluvione: a stabilirlo l’ordinanza firmata mercoledì pomeriggio dal dirigente della Protezione Civile Paolo Carini e da quello dell’Edilizia Pubblica Andrea Montanari.

Il provvedimento è stato preso per motivi di sicurezza: sia le condizioni della parte di parco alluvionata, sia i tratti di pista ciclabile danneggiati risultano pericolosi, ma nonostante le evidenti condizioni di precarietà, continuano a essere frequentati da curiosi, che spesso si avvicinano imprudentemente al terreno franato, mettendo a repentaglio la loro incolumità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Già mercoledì pomeriggio i volontari della Protezione Civile hanno provveduto a transennare le zone interessate e nei prossimi giorni il lavoro sarà completato con l’installazione di segnaletica adeguata. Nel dettaglio, i tratti di pista interdetti sono quello compreso fra l’acce di via S. Anna e via Fornasaccia è quello fra via Fiume in Ronta e via Cerchia di San Martino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre va in bici viene colpito da un'auto: è gravissimo

  • Il bar è in regola ma la segnalazione per l'allargamento fa infuriare i titolari: "Ci fermiamo"

  • Dopo il lockdown il bar non riapre più: "A queste condizioni non possiamo andare avanti"

  • In funzione da lunedì, ecco dove saranno i 3 T-Red: "Per ridurre gli incidenti negli incroci pericolosi"

  • Drammatico schianto nella notte sull'A14: perde la vita un cinquantenne

  • Coronavirus, nel cesenate tre nuovi casi e nessun decesso

Torna su
CesenaToday è in caricamento