Controlli al Parco Ippodromo: trovato di tutto per creare una discoteca a cielo aperto

A ritrovare l’armamentario sono state le forze dell’ordine, in occasione di un’operazione di controllo congiunta di Polizia Municipale, Carabinieri e Polizia

C’era tutto per creare una discoteca a cielo aperto: casse acustiche per diffondere la musica, apparecchi per produrre luci stroboscopiche e laser come nella miglior tradizione delle discoteche, un generatore di corrente alimentato a benzina (o idrocarburo simile) e una tanica di combustibile, verosimilmente destinato al generatore. Tutto pronto per l’uso, depositato fra i cespugli nei pressi della pista di skateboard al parco Ippodromo.

A ritrovare l’armamentario sono state le forze dell’ordine, in occasione di un’operazione di controllo congiunta di Polizia Municipale, Carabinieri e Polizia, svolta nei giorni scorsi nell’ambito di un programma di controlli notturni nei parchi cittadini a tutela della quiete pubblica. “Questi controlli – spiega il sindaco Paolo Lucchi – sono stati avviati sulla base di ripetute segnalazioni dei cittadini: alla mia stessa mail sono arrivate diverse lamentele per episodi di disturbo della quiete pubblica che si sono verificati nel corso dell’estate, a dispetto del clima ballerino. E desidero ringraziare tutte le forze dell’ordine per essersi prontamente attivate, dimostrando una grande capacità di collaborazione, e in particolare il comandate della Polizia Municipale Alessandro Francioni e l’Ispettore Mirco Manzi per aver coordinato l’intervento”.

L’intervento al Parco Ippodromo è stato eseguito nella notte fra giovedì e venerdì e ha visto la partecipazione di quattro unità della Polizia Municipale, di una decina di carabinieri delle stazioni di Cesena e di San Carlo e di altrettanti poliziotti. Verso le ore 00.45 è iniziata l’ispezione dell’intera area verde: la situazione in quel momento era tranquilla, con alcuni capannelli di ragazzi che chiacchieravano intorno alla pista mentre qualche skater si esercitava. Ma i controlli approfonditi delle forse dell’ordine hanno portato a scoprire, nonostante fosse ben nascosto fra gli arbusti, le attrezzature che parevano pronte per entrare in funzione. Dopo la scoperta, gli agenti  hanno interpellato i presenti, per  individuare il proprietario, ma nessuno ne ha rivendicato la proprietà o ha saputo dare indicazioni. Così è stato redatto un verbale di ritrovamento di cose abbandonate, il materiale ritrovato è stato caricato sui mezzi della Municipale e ora è custodito al comando. .

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio temporali tra sabato e domenica, l'allerta meteo della Protezione civile

  • Paura in A14, un camion si ribalta sul fianco della carreggiata: perde la vita un cavallo

  • Paura in autostrada, il camion Hera prende fuoco: l'autista si rifugia nella corsia d'emergenza

  • Ancora un incidente, scontro frontale all'incrocio: il centauro finisce all'ospedale

  • Covid-19, il virus torna a farsi vedere: sono quattro i nuovi casi nel Cesenate

  • Borghese avvistato in riviera, per il suo programma "4 ristoranti" spunta un locale di Cesenatico

Torna su
CesenaToday è in caricamento