Infortuni sul lavoro in calo, ma si continua a morire: tre vittime nel 2016

L'attività di vigilanza per il 2017 prevede un numero di controlli analogo a quello del 2016

Infortuni sul lavoro in calo, ma non quelli gravi, ovvero quell icon oltre 40 giorni di astensione dal lavoro. E quanto emerge dal convegno promosso nella sede di via Alpi da Confartigianato Federimpresa Cesena e dal Dipartimento di Sanità Pubblica dell'Ausl di Cesena sulla sicurezza sul lavoro, dal titolo “Come prevenire gli infortuni e le sanzioni”. I controlli con sopralluogo effettuati nelle imprese cesenati dagli ispettori dell'Ausl nel 2016 sono stati 772 corrispondenti a 971 unità locali ispezionate, con l’emissione di 115 verbali (il 14,89%). Gli infortuni gravi segnalati allo Spsal sono stati 562 (rispetto ai 618 dell’anno precedente), di cui tre con esito mortale. L'attività di vigilanza per il 2017 prevede un numero di controlli analogo a quello del 2016.

“I settori maggiormente interessati alle verifiche degli ispettori in azienda - rileva Emanuela Magrini, responsabile del servizio Ambiente e Sicurezza di Confartigianato - sono quelli dell'edilizia (cantieri edili), amianto (cantieri di bonifica), agricoltura (aziende agricole), controllo appalti di servizi (comparti con rischio esposizione a sostanze cancerogene), comparti con rischio patologie muscolo-scheletriche (ovvero coloro che fanno ricorso alla movimentazione manuale dei carichi e movimenti ripetitivi), comparti che operano su strada con rischio d’incidente stradale. Per tutte le imprese che necessitano di valutare la propria posizione in merito alle regole esistenti per la tutela della sicurezza nei luoghi di lavoro è a disposizione il preposto Ufficio Sicurezza di Confartigianato".

"Da quattro anni – rimarca Eugenio Battistini, Responsabile dell’Area Categorie e Mercato di Confartigianato Cesena – abbiamo siglato un'intesa con Dipartimento di Sanità Pubblica dell'Ausl di Cesena per rafforzare la collaborazione con le imprese, finalizzata a favorire la prevenzione nei luoghi di lavoro, il rispetto della legalità ed una competizione leale tra le imprese del territorio e l'incontro è la prosecuzione di un percorso che stando frutti”. Per lo Spsal dell'Asl cesenate è intervenuto l'ingegner Franco Cacchi, che ha illustrato l’attività di vigilanza dell’ente e reso noto l’ultimo report disponibile focalizzando l’attenzione sulle tipologie di controlli effettuati e sulle principali criticità che peraltro si inseriscono in un contesto di generale miglioramento dei dati infortunistici, in sintonia con quelli resi noti dall’Inail a livello nazionale.

“Positivo -prosegue Battistini – è stato il confronto su criticità e soluzioni per limitare gli infortuni, e di conseguenza anche le sanzioni -. Diversamente le imprese rischiano di conoscerli solo sotto l’aspetto del ruolo di controllo e di vigilanza, che spesso può risultare antipatico, soprattutto alla luce di eventuali verbalizzazioni e sanzioni”. “L’intesa siglata con l’Asl di Cesena - rimarca il Gruppo di Presidenza di Confartigianato - è utile anche per contrastare lo tsunami di norme che si abbattono contro le piccole imprese, che soccombono quando la burocrazia crea una miriade di adempimenti a cui far fronte diventa una mission impossible".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impressionante salto di carreggiata per un Tir in autostrada: brividi, feriti e code in A14

  • Tragedia sfiorata in A14, scoppia il pneumatico del Tir: miracolato il camionista

  • Porta un "Oktoberfest" a Cesena, dopo tanta 'cultura' in giro per l'Europa apre la birreria

  • Superenalotto, la fortuna continua a baciare Savignano. Sfiorato il colpo milionario

  • Per chi culla il sogno di comprare casa, la banca apre le porte col "Mutuo Day"

  • Ubriaco al volante va prendere il figlio a scuola, denuncia e ritiro della patente

Torna su
CesenaToday è in caricamento