Costringeva la moglie a subire violenze sessuali: veniva minacciata con una pistola

Un 50enne, residente nella Valle del Rubicone, è stato arrestato sabato scorso dai Carabinieri della stazione di Savignano per detenzione illegale di armi e munizioni da guerra

Deteneva illegalmente in un'abitazione una pistola semiautomatica, con relativo caricatore inserito, contenente 8 cartucce caricate a pallottola, e denunciata smarrita nel 1976. Arma, che veniva usata per minacciare la moglie, costretta, secondo quanto appurato dagli inquirenti, anche a rapporti sessuali forzati. Un 50enne, residente nella Valle del Rubicone, è stato arrestato sabato scorso dai Carabinieri della stazione di Savignano per detenzione illegale di armi e munizioni da guerra.

E' stato inoltre denunciato per ricettazione perchè aveva occultato all'interno di un capanno, adiacente la sua abitazione, l'arma. Lo stesso dovrà rispondere anche delle accuse di maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale e violenza privata aggravata. Secondo quanto appurato dagli inquirenti, il cinquantenne avrebbe più volte maltrattato la moglie, minacciandola con la pistola che deteneva illegalmente. Il giudice Luisa Del Bianco (pm Antonio Bartolozzi) ha convalidato l'arresto, applicando la custodia cautelare in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una passione grande per il Cesena, Savignano piange il suo barista: "Un tifoso vero"

  • Sospetta overdose, un 41enne trovato senza vita in un casolare di campagna

  • Cerca l'incontro consensuale, ma trova all'improvviso la pretesa di soldi per sesso: denunciato estorsore

  • Violento scontro tra l'utilitaria e il camion, una ferita grave sull'E45

  • Autoerotismo in giro per la città: 15enne nei guai, diverse donne spaventate

  • Schianto tra due auto in galleria nel cantiere in E45: un ferito grave

Torna su
CesenaToday è in caricamento