Coronavirus, 12 casi in più nel Cesenate. Si registra l'ottavo morto in provincia

In totale in provincia si contano 311 casi positivi, di cui 168 nel Forlivese e 143 nel Cesenate. I dati sono aggiornati alle ore 14 di sabato. Il balzo è stato di 42 unità in provincia

I casi di Coronavirus aumentano di 42 unità nel giro di 24 ore nella provincia di Forlì-Cesena (30 a Forlì e 12 a Cesena), tanti sono infatti i tamponi positivi riscontrati, uno dei quali effettuato post mortem a Pier Giuseppe Flamigni, il noto musicista che è spirato sabato scorso a 82 anni. Positivo al Coronavirus nell'ospedale privato Villa Serena, non è passato dalla Rianimazione del Morgagni-Pierantoni. 'Ospedali privati Forlì' che gestisce la casa di cura spiega che all'interno della struttura è emerso un altro paziente positivo.

Spiega una nota: “Si tratta di due casi isolati che, come da prassi, hanno determinato l’applicazione di tutte le opportune misure di sicurezza previste, volte a tutelare la salute di pazienti e operatori. L’area del reparto nella quale erano ospitati, inoltre, è stata immediatamente isolata e sottoposta a sanificazione. Il Gruppo Ospedali Privati Forlì è impegnato in prima linea sin dai primi giorni di diffusione del virus in Italia a supportare il Servizio Sanitario Regionale, di cui fa parte con le sue strutture convenzionate. In particolare, ha ampliato la propria capacità ricettiva verso pazienti provenienti dall’Ospedale ‘Morgagni-Pierantoni’ e, già da giorni, ha sospeso tutte le proprie attività programmabili e non urgenti per mettere a disposizione spazi, apparecchiature, operatori e ogni risorsa per far fronte all’emergenza Coronavirus. Da tempo inoltre, gli accessi alla struttura da parte dei visitatori sono stati limitati in ottemperanza alle disposizioni del Ministero della Salute e il personale sanitario è stato istruito sulle procedure da adottare e dotato dei dispositivi di protezione individuale prescritti”. Il Dipartimento di Sanità pubblica di Forlì dell’Ausl Romagna, intanto, sta sottoponendo a tampone il personale sanitario che è entrato in contatto con i pazienti.

I dati in provincia di Forlì-Cesena

In totale in provincia si contano 311 casi positivi, di cui 168 nel Forlivese e 143 nel Cesenate. I dati sono aggiornati alle ore 14 di sabato. Il balzo è stato di 42 unità in un solo giorno, anche se – oltre a questo decesso constatato positivo al virus – non aumentano i pazienti gravi, che sono 10 nel forlivese e 4 nel Cesenate. Con la morte di Flamigni i deceduti positivi al virus sono 3 a Forlimpopoli, 3 a Forlì e 2 a Cesena. Nel forlivese i ricoverati sono 41, di cui appunto 10 gravi in Terapia Intensiva, 112 quelli in isolamento domiciliare. Nel Cesenate, invece, ci sono 44 ricoverati (di cui 4 in terapia intensiva) e 93 in isolamento domiciliare. Hanno fatto accesso all'ospedale per il ricovero 8 pazienti in più di venerdì, in gran parte al Morgagni di Forlì.

A Savignano i casi sono 10, quattro in più rispetto a venerdì, di cui otto in isolamento domiciliare. Rispetto a venerdì, il territorio provinciale di Forlì-Cesena registra un amento di casi del 13,43%. "Ci aspettiamo il picco dei contagi entro i prossimi giorni - sostiene il sindaco Filippo Giovannini -. È quindi necessario mantenere alta l'attenzione, con la consapevolezza dell'importanza delle nostre azioni come singoli, e la fiducia in noi stessi e negli altri. Esprimo un pensiero di vicinanza alle persone che stanno affrontando la malattia e alle loro famiglie, e un messaggio di incoraggiamento, con stima e gratitudine, a tutto il personale sanitario che si prende cura con professionalità e umanità di tutti i cittadini che necessitano delle sue cure".  

Il dato regionale

In Emilia-Romagna sono complessivamente 6.705 i casi di positività al Coronavirus, 737 in più rispetto all’aggiornamento di venerdì. Sono 24.620 i campioni refertati, 3.867 test in più effettuati rispetto a venerdì. Si tratta di dati accertati alle ore 12, sulla base delle richieste istituzionali. Complessivamente, sono 2.863 le persone in isolamento a casa perché con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o prive di sintomi (372 in più rispetto a venerdì); quelle ricoverate in terapia intensiva sono invece 265, 2 in meno rispetto a ieri.

E salgono a 329 (90 in più rispetto alle 239) le guarigioni, 305 delle quali riguardano persone “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 24 dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi. Purtroppo, però, crescono anche i decessi, passati da 640 a 715: 75, quindi, quelli nuovi, di cui 19 donne e 56 uomini. Per la maggior parte delle persone decedute sono in corso approfondimenti per verificare se fossero presenti patologie pregresse, anche plurime. I nuovi decessi riguardano 24 residenti nella provincia di Piacenza, 15 in quella di Parma, 11 in quella di Reggio Emilia, 8 in quella di Modena, 8 in quella di Bologna (di cui 1 del territorio imolese), 6 a Rimini, 1 a Forlì, 1 a Ferrara, 1 fuori regione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In dettaglio, questi sul territorio i casi di positività, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: Piacenza 1.693 (118 in più rispetto a venerdì), Parma 1.014 (35 in più), Reggio Emilia 977 (204 in più), Modena 906 (139 in più), Rimini 826 (69 in più), Bologna 610 (di cui 163 a Imola e 447 a Bologna), complessivamente 58 in più (di cui 19 a Imola e 39 a Bologna), Ravenna 287 (74 in più) e Ferrara 123 (21 in più rispetto a venerdì).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Sergio Rossi, anche il 're' del calzaturiero tra le vittime del virus: "Una grande perdita"

  • Da giorni non si avevano sue notizie, anziano trovato morto nell'appartamento

  • Coronavirus, frenata nei contagi nel Cesenate: "solo" 14 in più. Ma c'è un altro decesso

  • Coronavirus, oltre 300 contagiati nel Cesenate. In Emilia Romagna sono più di 12mila

  • Centinaia di imprese chiedono di restare aperte: la prefettura sospende le prime 184 per "attività non essenziale"

  • Sono 740 i positivi in provincia, Cesena piange la sesta vittima del Coronavirus

Torna su
CesenaToday è in caricamento