Auto con targhe straniere, altri sequestri: immatricolazione o confisca

Gli agenti hanno sequestrato le auto e sanzionato i conducenti

Continuano i squestri di auto con targa straniera da parte degli agenti della Polizia Locale dell'Unione Rubicone e Mare. Mercoledì sera nel mirino della pattuglia, impegnata in un controllo lungo la via Emilia a Savignano, è finita un'auto condotta da un 44enne lituano, residente a Rimini da quasi vent'anni. In applicazione delle recenti norme, che hanno introdotto l'obbligo di reimmatricolare i veicoli con targa italiana per tutti coloro che, stranieri, risiedono in Italia da più di 60 giorni, gli agenti hanno sequestrato l'auto e sanzionato il conducente. Questi ha ora di fronte a se la scelta: spedire l'auto in Lituania, immatricolarla in Italia o farsela confiscare. E giovedì a Gatteo è stata sequestrata una Ford ad uno slovacco residente da due anni nel riminese.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Blitz incendiari sugli altari di una cattedrale: le telecamere lo inquadrano, subito arrestato

  • Cronaca

    Polizia, "Cesena avrà il suo super commissariato". Al Caps arriveranno anche nuovi agenti

  • Cronaca

    Carabinieri, la nuova caserma? "I lavori proseguono. Rallentamenti dovuti alla crisi dell'azienda"

  • Cronaca

    Aidoru prende in gestione il punto ristoro del campus: "Speriamo di riprenderci anche la rocca"

I più letti della settimana

  • Colpito da un malore fatale esce di strada con l'auto: muore 62enne

  • Falciato da un'auto mentre attraversa la strada sul ponte, muore un anziano

  • Hanno il pallino del commercio: fanno rinascere l'ex Matrix, ma non sarà un bar

  • Il finto tecnico del gas simula un cantiere e raggira tutte le persone in strada: truffata un'anziana

  • Dopo 34 anni lascia via Battisti: 300 metri cambiano in meglio la vita di una commerciante

  • Il Times celebra le Regione come 'patria' della buona tavola, e mette Cesenatico in copertina

Torna su
CesenaToday è in caricamento