Confartigianato day, teatro gremito per il genio artigiano di Leonardo

“Valore ArtiGeniale” ha nobilitato l’edizione 2019 del Confartigianato day al teatro comunale di Cesenatico

Il convegno-spettacolo nel nome di leonardo “Valore ArtiGeniale”  ha nobilitato l’edizione 2019 del Confartigianato day (tremila imprese associate) al teatro comunale di Cesenatico, riempito nei suoi 280 posti da imprenditori, familiari, rappresentanti del mondo economico, sociale, finanziario e delle istituzioni. Fra di essi molti sindaci del comprensorio, compresi i nuovi eletti.

Quello di Cesenatico Matteo Gozzoli si  è detto "onorato di ospitare un evento di tale levatura legato all’icona leonardesca e alle sue tracce", chiamato sul palco dal  presidente Stefano Ruffilli, che ha aperto l’evento elogiando "l’economia della sostanza  e il valore artigiano, grande protagonista della serata, fornendo come primo  indizio del viaggio culturale proposto dal Confartigianato day quale ha rimarcato la modernità e la  universalità  del metodo e dell’approccio artigeniale  di Leonardo". Si è aperto poi il sipario il cui filo conduttore è stata la voce narrante dell’attore Marcello Maietta che con le immagini proiettate sullo schermo e il sottofondo elegiaco musicale ha fatto rivivere i giorni del soggiorno professionale leonardesco a Cesenatico nella tarda estate del 1502 assoldato dal signore di Romagna Cesare Borgia. Una raffica di suggestioni da parte dei relatori, armonicamente inseriti nella trama narrativa dello spettacolo.

Paolo Giacomin, direttore de “Il Resto del Carlino” ha rimarcato "il senso di adattabilità di Leonardo alla committenza al pari delle imprese del terzo millennio combinando creatività e ingegno a senso di necessità e opportunità. Il suo peregrinare non  fu quello di un cervello in fuga come quelli di oggi, ma il corrispondere alla committenza, da Cesare Borgia a Ludovico il Moro, e tutti gli altri". 

Dalle botteghe del Cinquecento a quelle del terzo millennio il passo è stato breve con la proiezione di un emozionante documentario dedicato a nuove frontiere dell’artigenialità nel territorio cesenate con storie di buona impresa: lo storico Mulino Pransani fedele a se stesso nell’incessante innovazione, Naturans bike che realizza biciclette in legno,  le storiche imprese di tele stampate gambettolesi Pascucci e Bertozzi conosciute in tutto il mondo, Sab Heli che progetta e realizza elicotteri e aeroplani radiocomandati  per competizione con clienti in tutti i continenti, fino all’avveniristica Vibre che si occupa di interazione mente-macchina e uomo-macchina. Sul capitale umano che prevalica su macchina e computer pur sempre più tecnologici si è soffermato in un intervento show Fabrizio Renzi, direttore Tecnologia e Innovazione di Ibm in Italia, che ha parlato di intelligenza artificiale e algoritmi destinati a  soccombere, però, di fronte al buon senso dell’uomo. Appello finale ai giovani: non cercare il posto fisso ma attrezzatevi alle sfide.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma in stazione: è una 13enne la giovane morta sui binari

  • Tragedia in ospedale: 20enne si lancia nel vuoto e perde la vita

  • Tragedia in campagna, finisce sotto le ruote del trattore: muore un agricoltore

  • Sciagura sui binari, muore una donna. Cancellazioni e treni in ritardo sulla linea Adriatica

  • Una lezione sulla nutrizione con la modella "sosia" di Belen Rodriguez

  • Ladri scatenati nella notte, le telecamere riprendono la 'banda' dei camioncini da lavoro

Torna su
CesenaToday è in caricamento