Cambio ai vertici, al Commissariato un nuovo vice dirigente: 30 anni di esperienza in Polizia

Il commissario Mattei in arrivo da L'Aquila subentra a Romagnoli che passa all'Ufficio investigativo della Questura di Massa Carrara

Il nuovo vice dirigente Michele Mattei

Un importante cambio ai vertici del Commissariato di Polizia di Cesena. E' arrivato in città il commissario Michele Mattei, nuovo vice dirigente, che sostituisce Giuseppe Romagnoli, che assume un incarico di altro profilo come dirigente dell'Ufficio investigativo all'interno della Questura di Massa Carrara. "E' un cambio importante - esordisce il Questore di Forlì-Cesena, Loretta Bignardi - i commissariati grandi come quello di Cesena stanno assumendo un valore aggiunto, questo porterà un aumento del personale". "Romagnoli - prosegue il questore - ha dato un grande contributo sulla 'piazza', ora assume un incarico di altro profilo, di tipo investigativo, confermerà sicuramente le sue capacità e il suo equilibrio". "Sono stati 4 anni intensi - spiega l'ormai ex vice dirigente - qui al Commissariato di Cesena, che è praticamente una piccola Questura. Ho fortificato il mio bagaglio sia professionale che umano, è stato il mio secondo incarico dopo la Scuola Superiore di Polizia. Ricordo che il mio 'esordio' fu nel 2015 in occasione di un Cesena-Juventus".

Il nuovo vice che affiancherà il dirigente Giorgio Di Munno, in servizio da giugno 2017, è il commissario Mattei, 51 anni, in arrivo da L'Aquila. Un bagaglio di "30 anni di esperienza in Polizia, ho prestato servizio alla Questura di Roma, alla Polizia di Frontiera di Fiumicino e alla Polizia Stradale dell'Aquila". "Assume un incarico di prestigio - sottolinea il Questore - con un 'battesimo di fuoco' in occasione degli Europei Under 21 in programma a giugno, in più a breve dovremmo essere in partenza anche con l'aereoporto di Forlì, e questo comporterà la necessità di avere molto personale".

Il commento del sindaco Lucchi

"In questi anni da vice dirigente del Commissariato di Cesena Romagnoli ha dimostrato personalità, capacità di lavoro, professionalità certa - commenta il sindaco Paolo Lucchi -. Ma, soprattutto, ha confermato la caratteristica che un servitore dello Stato deve sempre avere: la capacità di comprendere la comunità della quale si mette a disposizione. Con Romagnoli è accaduto sempre, nei suoi 4 anni di permanenza a Cesena e ritengo che questa capacità lo metterà nelle condizioni di dimostrare tutto il suo valore anche nel nuovo, importante incarico che lo attende a Massa Carrara. Ora toccherà a Mattei, al quale do il benvenuto a nome di tutti i cesenati, divenire un ingranaggio fondamentale di un Commissariato come il nostro: uno dei più importanti in Italia per dimensioni, che ogni giorno sta provando ad essere all’altezza delle aspettative di sicurezza dei cesenati, anche potendo contare su un incremento di organico ormai certo, giunto grazie alla ferma volontà del questore Bignardi ed alla capacità di lavoro del primo dirigente Di Munno. E certamente la realizzazione del nuovo Commissariato - prevista a fianco del Caps a partire da fine 2019, grazie ad un intervento da 6 milioni di euro messi a disposizione dello Stato - contribuirà a questo salto di qualità che la nostra comunità merita".

questore-2-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel mondo dell'imprenditoria romagnola: si è spento il re degli arredamenti, Mario Gardini

  • Cerca l'incontro consensuale, ma trova all'improvviso la pretesa di soldi per sesso: denunciato estorsore

  • Sospetta overdose, un 41enne trovato senza vita in un casolare di campagna

  • Violento scontro tra l'utilitaria e il camion, una ferita grave sull'E45

  • Passato di mamma in figlia, il negozio chiude dopo 59 anni: "Mi dispiace per le mie clienti"

  • Dall'Olanda a Cesena per amore, dopo il bar in centro tenta il bis con il figlio

Torna su
CesenaToday è in caricamento