"Colonia" di gatti lungo il fiume, volontari in azione per aiutare la "gattara"

I volontari ne approfittano per esortare ad un Capodanno senza botti, a tutela degli amici a quattro zampe

foto pagina Facebook Comune di Borghi

Da Borghi una bella storia natalizia che coniuga l'amore e la passione per gli animali. I volontari dell'associazione Giacche Verdi per la tutela dei diritti degli animali del gruppo operativo locale Rimini nord sono scesi in campo per aiutare una signora che da tempo si prende cura con passione di una "colonia" di gatti che si sono stanziati, in località lo Stradone, nei pressi del fiume Uso. I volontari hanno portato cibo e rifornimenti e ne approfittano per esortare la popolazione ad un Capodanno senza botti, a tutela degli amici a quattro zampe. 

Come ogni anno tante associazioni e enti che si battono per la protezione degli animali sottolineano i danni che i botti di capodanno possono causare agli amici a quattro zampe. Ad esmpio nei gatti e nei cani un botto crea forte stress e spavento, tali da indurli a fuggire dai propri giardini e recinti per scappare da un rumore per loro insopportabile, finendo spesso vittime del traffico.

Potrebbe interessarti

  • 5 trucchi per sopravvivere all'estate senza aria condizionata

  • Aperitivi all'aperto a Cesena: ecco la top 5

  • Controllo caldaie, le informazioni su pulizia e controlli fumi

  • I 5 segreti della tintarella perfetta

I più letti della settimana

  • Non rientra a casa: i familiari lo trovano in un campo sotto un trattore senza vita

  • Eleganza sui banchi del mercato, con il figlio la tradizione continua anche in negozio

  • Lattuca alza il sipario sulla nuova giunta: ecco la squadra dei suoi assessori

  • Colpito da un malore fatale in spiaggia, muore un turista svizzero

  • 5 trucchi per sopravvivere all'estate senza aria condizionata

  • "Ladro razzista", Salvini cinguetta su Twitter: "Complimenti alla signora". Insorge anche Forza Italia

Torna su
CesenaToday è in caricamento