Chiude lo storico "bar del mercato", la giovane titolare: "I miei sogni infranti contro la realtà"

Sabato chiuderà un bar storico di Cesena, il bar Bucci, o conosciuto anche come "il bar del mercato", quello che si trova nell'ultima parte di via Mazzoni

Sabato chiuderà un bar storico di Cesena, il bar Bucci, o conosciuto anche come "il bar del mercato". Sì perché il bar che si trova nell'ultima parte di via Mazzoni (quella più vicina alla scuola San Domenico) da circa 70 anni è stato un punto di riferimento per gli ambulanti che, soprattutto nelle mattinate gelide dell'inverno, oltre a trovare sempre un caffé caldo e una brioche appena sfornata, potevano contare su un'atmosfera serena e familiare, ottima per scambiare una chiacchiera in spensieratezza. 

Sabatola serranda del bar si chiuderà su un esercizio commerciale che è passato attraverso la storia di Cesena, dal dopoguerra in poi, quando per tutti era il bar-gelateria Campana. L'attuale affittuaria del locale, Giulia Bucci, una 28enne di Cesena che tre anni fa, dopo una bella esperienza a Londra, ha deciso di intraprendere questa avventura prendendo la licenza da Lory (la precedente barista) non riesce più a sostenere le spese generali. 

"Ho tenuto duro perché mi piace molto questo lavoro e mi sono impegnata fin dall'inizio - spiega Giulia -. Purtroppo mi sono resa conto che non riesco a stare dietro a tutte le spese. Anche perché questo non è un bar di tendenza, è un bar che ha una clientela fissa, fatta di ambulanti durante i mercati e negli altri giorni, degli anziani del centro storico. Persone che qui trovano un ambiente tranquillo, sereno. Possono farsi una partita a carte, bere un caffè, fare quattro chiacchiere. Ho lasciato volutamente un ambiente familiare per differenziarmi da tutti gli altri locali nati sulla piazza del Popolo". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Giulia, che a Londra ha fatto anche l'assistent manager in una catena di bar, dispiace molto dover arrendersi ma non può fare diversamente. "A me piace molto il settore della piccola ristorazione - conclude Giulia - ma non è detto che continuerò. Proverò a sfruttare anche il mio diploma in ragioneria e il mio inglese.  Purtroppo i miei sogni si sono un po' infranti contro la realtà e ora non ho più voglia di ripartire da sola, con un'attività". E di quel locale cosa ne sarà?
Per ora pare che il proprietario non abbia ancora trovato un affittuario pronto a scommetterci e l'ipotesi più probabile sembra che passi attraverso una ristrutturazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre va in bici viene colpito da un'auto: è gravissimo

  • Il tragico incidente in bici, è morto dopo due giorni di agonia l'agente di Polizia

  • In funzione da lunedì, ecco dove saranno i 3 T-Red: "Per ridurre gli incidenti negli incroci pericolosi"

  • Dopo il lockdown il bar non riapre più: "A queste condizioni non possiamo andare avanti"

  • Tragedia sulla spiaggia di Cesenatico, trovata riversa nell'acqua: muore l'anziana turista

  • Coronavirus, nel cesenate tre nuovi casi e nessun decesso

Torna su
CesenaToday è in caricamento