Cesenatico, parte la 'guerra' agli abusivi in spiaggia: prime sanzioni e sequestri

E' entrato in azione nei sette chilometri di arenile il nucleo specializzato della Polizia Locale. Lo scorso anno quasi 15mila pezzi sequestrati

Il nucleo antiabusivismo della Polizia Locale di Cesenatico ha iniziato il controllo sull'arenile e  sabato scorso sono stati staccati i primi due verbali di accertamento per violazione del commercio senza autorizzazione in spiaggia.

Inoltre a Villamarina, in zona Cesarini, due cittadini del Bangladesh sono stati sanzionati e si è provveduto a fare il sequestro di bigiotteria (50 pezzi ciascuno). Il servizio di controllo antiabusivismo in spiaggia fa capo ad un nucleo composto da 6 agenti che opera, in via prioritaria, per contrastare le condotte e le situazioni che generano insicurezza nei cittadini, tra cui: abusivismo commerciale; degrado di spazi pubblici; comportamenti pericolosi o molesti. L'attività svolta spesso comporta una necessaria cooperazione con la Compagnia/Stazione Carabinieri di Cesenatico e con il Posto estivo di Polizia di Stato.

Lo scorso anno le azioni poste in essere, da un punto di vista operativo, lungo oltre sette chilometri di arenile (da Gatteo a Mare/Villamarina fino a Zadina a confine con Tagliata di Cervia) comprese altre zone interessate dal fenomeno, hanno beneficiato del progetto "Spiagge sicure - Estate 2018" e relativi a finanziamenti da parte del Ministero dell’Interno che hanno permesso di conseguire risultati importanti nell'arco della stagione: 205 pattuglie impiegate; 14.571 pezzi relativi a merce sequestrata per un valore complessivo di 23.000 euro circa;  526 pezzi di abbigliamento e accessori sequestrati; 653 prodotti arredo e per la casa sequestrati; 11.580 prodotti bigiotteria  sequestrati e 1.812 oggetti vari. Tutti numeri in netto aumento rispetto al 2017.

Inoltre 364 sequestri amministrativi,  33 verbali di rinvenimento e 606 verbali di accertamento violazione  per commercio abusivo.
Gli stessi operatori del nucleo antiabusivismo commerciale hanno potuto fronteggiare il fenomeno grazie ad una estesa rete di collaborazione ed informazione instaurata con le altre Forze dell'Ordine presenti sul territorio, poi, con gli stessi operatori economici, con i gestori degli stabilimenti balneari e, persino, con gli stessi cittadini e/o turisti di Cesenatico.

Va, infine, sottolineato che sono stati effettuati 75 servizi notturni (oltre 1.500 ore di lavoro), in relazione al fatto che molti dei fenomeni con cui si è avuto a che fare si manifestano durante la sera o la notte, quali ubriachezza, furti e spaccio. In tali occasioni sono state identificate e controllate oltre 800 persone.

“Questo quadro è confortante – afferma il sindaco Matteo Gozzoli – e mi auguro che le misure intraprese continuino a portare risultati nella lotta all’abusivisimo commerciale nelle nostre spiagge. Ringrazio il Comandante e gli agenti del nucleo antiabusivismo della Polizia Locale di Cesenatico per il grande sforzo che svolgono per contrastare il commercio abusivo”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, sale il numero di positivi: nessun caso in Romagna, 19 in Emilia

  • Coronavirus, la decisione in Emilia-Romagna: asili nido, scuole e università chiuse fino al 1°marzo

  • Coronavirus, sale il numero dei contagi in Regione: c'è il primo caso in Romagna

  • Tragico epilogo nelle ricerche, trovato morto l'anziano scomparso a Pievesestina

  • Coronavirus, l'aggiornamento: 47 casi in Regione: a Rimini altri 2 contagi. Paziente partorisce bimbo non positivo

  • Psicosi da Coronavirus, supermercati presi d'assalto e file chilometriche alle casse

Torna su
CesenaToday è in caricamento