Cesenatico, la Polizia Locale individua un soggetto senza documenti in regola

L'attività di controllo del territorio da parte del nucleo antidegrado e controllo di vicinato della Polizia locale di Cesenatico ha portato a termine, venerdì scorso, un'operazione che ha comportato una denuncia a piede libero di un magrebino di 40 anni

L'attività di controllo del territorio da parte del nucleo antidegrado e controllo di vicinato della Polizia locale di Cesenatico ha portato a termine, venerdì scorso, un'operazione che ha comportato una denuncia a piede libero di un magrebino di 40 anni, celibe, senza dimora (un riferimento alloggiativo è presso un cugino di Milano), per tutta una serie di violazioni commesse. 

Fra queste la mancata esibizione del permesso o la carta di soggiorno agli agenti, poi l'ingresso e soggiorno illegale nel territorio e, in aggiunta, l'inottemperanza all'ordine di lasciare, nel marzo scorso, il territorio nazionale a seguito di decreto di espulsione da parte del Questore di Livorno; infine, a carico dello stesso marocchino pendeva anche un ordine di rintraccio da parte della Polizia anticrimine di Cremona per la notifica di un'ordinanza prefettizia del 2016. 

Gli agenti della Polizia locale di Cesenatico mentre stavano perlustrando la zona di Ponente, in abiti civili e con auto civetta, verso le 15.30 di venerdì notavano due individui dall'aspetto nord africano uscire da un varco di recinzione della zona cortilizia dell'ex Colonia Inpdap in Via Colombo. Raggiunti dalla pattuglia, che si è preventivamente qualificata con apposito tesserino di riconoscimento, è stato chiesto ad entrambi di esibire i documenti d'identità e di permanenza di soggiorno in Italia. Il primo, anch'egli di origine marocchina, nato nel 1981, era in regola con i documenti mentre il secondo non è stato in grado di fornire nulla in merito. 

In questi casi si rende necessario procedere con l'identificazione certa della persona e per tale motivo, previa intesa con il magistrato di turno, veniva accompagnato, dagli stessi agenti della Polizia locale presso la sede del Comando carabinieri di Cesenatico. Qui veniva sottoposto ai rilievi foto dattiloscopici e alla verifica della banca dati dalla quale si evidenziavano vari provvedimenti a suo carico. Concluse queste operazioni, veniva infine, accompagnato al comando della Polizia locale per la compilazione degli atti dovuti con inoltro degli stessi all'Autorità giudiziaria. 

Commenta il vicesindaco con delega alla Polizia locale Mauro Gasperini: “Ancora una volta il nucleo antidegrado ha messo in campo un’azione di controllo puntuale che ha dato risultati. La nostra attenzione al mantenimento della sicurezza nelle strade della città è alta e costante, perché sappiamo quanto sia importante essere sul territorio. Ringrazio gli agenti per il lavoro svolto". Il sindaco Matteo Gozzoli conclude: “Mi unisco al Vicesindaco nel ringraziare i nostri agenti della Polizia Locale di Cesenatico. Il servizio antidegrado e la nostra continua presenza anche nei luoghi meno frequentati ci consente di avere un buon controllo del territorio affinché non si verifichino situazioni di degrado e insicurezza.”
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una passione grande per il Cesena, Savignano piange il suo barista: "Un tifoso vero"

  • Sospetta overdose, un 41enne trovato senza vita in un casolare di campagna

  • Violento scontro tra l'utilitaria e il camion, una ferita grave sull'E45

  • Autoerotismo in giro per la città: 15enne nei guai, diverse donne spaventate

  • Schianto tra due auto in galleria nel cantiere in E45: un ferito grave

  • Scontro all'incrocio, un'auto si cappotta e l'altra finisce contro il palo: tre feriti

Torna su
CesenaToday è in caricamento