Famiglini (Pli): "Nel canale il pericolo viene anche da monte"

Il segretario del Pli mette in guardia su ipotesi di allagamento del porto canale di Cesenatico. Un tema che si presenta con maggiore insistenza nella città di mare

Axel Famiglini (Pli) mette in guardia su ipotesi di allagamento del porto canale di Cesenatico. Un tema che, con l'arrivo dell'inverno si presenta con sempre maggiore insistenza nella città di mare. Lo stesso sindaco Romberto Buda, un mese fa circa, ilustrò alla stampa il sistema di sicurezza per impedire che negozi e case fossero colpite dall'acqua alta. Parola d'ordine prevedere di almeno 48 ore le precipitazione che potrebbero far scattare l'allarme. Preoccupato della possibilità di mare grosso a valle e precipitazioni a monte, Famiglini ha condotto qualche esperimento.

“In caso di mare grosso e venti sfavorevoli si prevede di scollegare il porto canale, oltre che dal mare, dallo scarico dei canali consorziali. - scrive il segretario Pli in una nota -  Aver constatato che le acque, in fase di scarico dall'entroterra e con condizioni meteo-marine e di marea generalmente
accettabili, tendono prevalentemente a dirigersi verso Cesenatico e non in direzione del by-pass di Tagliata ci preoccupa non poco soprattutto nel caso siano in atto concomitanti forti e persistenti precipitazioni ed il porto canale di Cesenatico risulti chiuso”.

Parte poi una serie di interrogativi che scaturisce dall'analisi effettuata sul posto. “Il canale Fossatone sarà in grado di convogliare le acque del bacino idrico di Cesenatico relativo ai canali
Vena-Venone-Madonnina verso Tagliata ed avere ragione della piena proveniente dai canali Mesola ed Allacciamento sospinta da monte? Il by-pass con botti a sifone di Tagliata – continua - , che diventerà fondamentale per lo scarico delle acque consorziali proprio in condizioni di mare grosso quando verrà scollegato il porto canale dall'entroterra,  potrà concretamente scaricare a mare tutta la portata di monte con condizioni meteo-marine avverse e nonostante risulti fortemente sottodimensionato rispetto le portate massime prevedibili?”.

“Esiste il pericolo che una piena di monte eccezionale trovi nel by-pass di Tagliata una sorta di collo di bottiglia – ancora Famiglini - e che questo provochi una inversione della portata totale sul Fossatone e che quindi esponga l'entroterra di Cesenatico ad una sicura inondazione qualora il
porto canale risulti chiuso?”. L'intervento si chiude chiedendo al Sindaco delle risposte in merito alle domande avanzate .

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Più furba delle truffatrici: anziana riesce a sventare un raggiro

    • Eventi

      Shopping, musica, rievocazioni, giochi e altro: Savignano celebra Santa Lucia

    • Cronaca

      Righi elettroservizi: un'azienda in crescita targata Mercato Saraceno

    • Eventi

      8 dicembre a Savignano fra mercatini, concerti live in piazza e teatro per ragazzi

    I più letti della settimana

    • Auto piena di studenti si ribalta in A14: 5 giovani feriti, gravi due di loro

    • Trasportano bomboloni e cornetti con l'auto violando le regole: multati

    • Arrivare al Marconi di Bologna sarà più semplice: anche a Cesena lo shuttle race

    • Grave incidente per 5 ventenni in A14, migliorano le loro condizioni

    • Perde il controllo dell'auto e finisce nel fosso: paura in via Sant'Aga

    • Torna a tremare la terra: lieve scossa con epicentro nel cesenate

    Torna su
    CesenaToday è in caricamento