giovedì, 24 aprile 23℃

“Cesena wifi” nel mirino dei vandali. Sistema ko per giorni

"Cesena wifi" nel mirino dei vandali. Nei giorni scorsi - verosimilmente nella notte fra domenica e lunedì - ben tre impianti della rete, sono stati gravemente danneggiati

Redazione 3 agosto 2012

“Cesena wifi” nel mirino dei vandali. Nei giorni scorsi – verosimilmente nella notte fra domenica e lunedì -  ben tre impianti della rete, in altrettanti punti della città, sono stati gravemente danneggiati. Le aree prese di mira sono quelle del Parco Ippodromo, del Parco per Fabio e del Parco Fornace Marzocchi Vigne alle Vigne. In tutti e tre i casi i vandali hanno compiuto una serie di attacchi mirati, scassinando gli armadi elettrici e strappando via parte degli apparati dedicati al servizio wifi, che ad oggi non sono stati ritrovati.

“Si tratta di un gesto incomprensibile e inqualificabile - rimarca il Sindaco Paolo Lucchi – che mostra un’assoluta mancanza di rispetto non solo per i beni pubblici, ma anche per l’intera cittadinanza che ne fruisce. E mi sconcerta l’accanimento contro questo servizio, rivolto a tutti ma, certamente, utilizzato in particolare dai più giovani, che così hanno la possibilità di collegarsi a internet e navigare gratuitamente. In ogni caso, a Cesena non accettiamo mai i vandalismi, neanche quando – come in questo caso - si rivolgono contro beni costati pochissimo alla nostra comunità solo grazie all'impegno di imprenditori che si sono fatto carico di gran parte degli oneri economici”.

Ancora da quantificare l’entità complessiva dei danni: il solo ripristino degli armadi elettrici - di proprietà comunale  - comporterà la spesa di un migliaio di euro che graverà sulle casse del Comune. A completare il quadro mancano i costi che dovrà sostenere Cesena net, azienda che ha realizzato il sistema, per il ripristino degli apparati di sua proprietà. Il titolare di Cesena net ha presentato denuncia al Comando dei Carabinieri di Cesena, provvedendo a segnalare anche di aver ritrovato nel vano degli alimentatori danneggiato al Parco Ippodromo un foglio con la scritta a computer “MENO WIFI PIU RADIO CENTRALE”. Anche questo biglietto è stato consegnato ai Carabinieri.

Non è la prima volta che Cesena wifi finisce nel mirino dei vandali. Un analogo episodio – seppur di dimensioni più contenute – si era verificato nell’aprile 2011 ai danni degli apparati di rete installati nel parco per Fabio. E anche allora, gli autori del gesto avevano lasciato un biglietto, in quel caso recante la dicitura “meno wifi più parcheggi”. Purtroppo, il ripristino del servizio non sarà immediato, a causa della gravità dei danni provocati. Per questo, nelle aree interessate è stata collocata una comunicazione di sospensione del servizio.

Annuncio promozionale

Paolo Lucchi
atti vandalici
wifi

Commenti