"Dammi il tablet o lo strozzo". Rapina notturna allo skatepark

Sono stati allertati i Carabinieri che dopo qualche ora di ricerca hanno identificato un ragazzo che è stato riconosciuto dai due fratelli come quello che poco prima li ha aggrediti

foto FILIPPO VENTURI

Una rapina in piena regola per un tablet. Un ventenne marocchino residente a Cesena mercoledì sera ha aspettato che le luci del Jurassik Skate Park (zona ippodromo) si spegnessero per entrare in azione. Sulle rampe si stavano divertendo due minorenni di Novara; avevano il camper a pochi metri di distanza con i propri genitori. All'una circa il marocchino ha afferrato al collo il più piccolo dei due che ha quattordici anni.

“Dammi il tablet” ha intimato al fratello di sedici anni. Solo quando gli è stato consegnato ha mollato la presa. Sono stati allertati i Carabinieri che dopo qualche ora di ricerca hanno identificato un ragazzo che è stato riconosciuto dai due fratelli come quello che poco prima li ha aggrediti. E' stato denunciato per rapina visto che non è stato rinvenuto l'oggetto sparito.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • La mia opinione e' solo che nelle mani dei ragazzini a che serve il tablet che non lo vedi manco al sole??? Io gli avrei messo in mano un kilo d'oro faceva più gola.... e parlo pur avendo cose di valore giro con il phone da 30 euro... nei luoghi pubblici si sa sono in azione i Topi e i cc miei adorati stanno con me su fb non possono vegliare su tutto ;-)))))))

  • Sempre meno romagnoli nella nostra zona

  • Stiamo cadendo sempre + in basso...

Notizie di oggi

  • Sport

    Serie B, dal Cesena impercettibili segni di vita: scialbo 0-0 in casa dell'Ascoli

  • Cronaca

    Nuovo ospedale di Cesena: l'Ausl Romagna propone di realizzarlo a Villachiaviche

  • Cronaca

    Ospitalità ai migranti: un bando per trovare case in affitto da privati

  • Cronaca

    Fiamme in un'autofficina, due auto distrutte nel rogo

I più letti della settimana

  • Cene, prosciutti, regali da migliaia di euro alla Polizia Stradale: maxi-inchiesta della Procura

  • Dopo 30 anni da commessa diventa imprenditrice e apre una profumeria

  • Fugge all'alt dei carabinieri e si schianta: pensava di essere ubriaco, ma era sobrio

  • Accompagnava prostitute al lavoro sull'Adriatica: stanato padre di 16 figli

  • Sbuca tra le auto in sosta: tredicenne investito mentre va a scuola in bici

  • Manuel e Marco hanno detto sì: celebrata la prima unione civile a Cesena

Torna su
CesenaToday è in caricamento