Campus, col Service Learning gli studenti di psicologia si misurano sul campo

Gli studenti racconteranno in prima persona le loro esperienze ed emozioni nel mettersi al servizio della comunità

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

L'Università di Bologna- Campus di Cesena è Service Learning. Siamo oramai al terzo compleanno del Service Learning dove 43 studenti, dei corsi di Laurea Magistrale in Psicologia Scolastica e di Comunità e in Psicologia Clinica, hanno scelto di cogliere l’opportunità di inserire nel loro percorso formativo una esperienza di impegno civico per/nella comunità di Cesena e dintorni. Gli studenti racconteranno in prima persona le loro esperienze ed emozioni nel mettersi al servizio della comunità presso le organizzazioni, e gli enti che hanno aderito con entusiasmo al progetto.

La Prof.ssa Cinzia Albanesi, Coordinatrice della Laurea Magistrale in Psicologia Scolastica e di Comunità, e responsabile del “Laboratorio di Psicologia di Comunità” che è stato il propulsore del Service Learning, a questo proposito ha dichiarato: “senza la collaborazione attiva dei partner locali, il Service Learning non esisterebbe; sono loro che danno ai nostri studenti la possibilità di sperimentarsi sul campo, di mettere alla prova le loro competenze, e di toccare con mano cosa significa concretamente occuparsi di marginalità, di promozione della salute e della cittadinanza attiva, di educazione e inclusione.” “Ma queste partnership non nascono per caso, sono il frutto di un modo di lavorare e di fare ricerca che come Psicologi di Comunità ci ha sempre contraddistinto” – ha aggiunto la Prof.ssa Luana Valletta, che insieme alla Prof.ssa Albanesi ha coordinato i laboratori di Service Learning – fatto di attenzione ai bisogni ma anche alle risorse del territorio, di particolare cura dei processi di cambiamento e di partecipazione oltre che agli esiti e alla responsabilità costante di fare un lavoro utile per il benessere delle comunità, con le comunità coinvolte in prima persona”.

Perché se è vero che il Service Learning apporta benefici agli studenti che sperimentano un modello di apprendimento community based o community engaged, anche le organizzazioni partner “guadagnano” qualcosa i termini di sviluppo con il service learning: reti, metodologie, nuovi sguardi sul loro operato. Tutte luci e nessuna ombra dunque? Ne discuteranno con i tutor che hanno accompagnato i ragazzi e le ragazze sul campo: ▪ Chiara Rafanelli (Coordinatrice della Laurea Magistrale in Psicologia clinica), ▪ Cosetta Ricci (Referente setting scuola per i progetti del PRP 2015-2019 dell’Azienda Usl della Romagna), ▪ Cinzia Pieri (Coordinatrice Azienda Servizi alla Persona di Cesena) ▪ Bruna Zani (Presidente Istituzione Gian Franco Minguzzi), e ▪ Francesca Lucchi (Assessore alla sostenibilità ambientale, con delega ai rapporti con l’Università). La giornata sarà aperta dall’Intervento di Simona Benedetti, Assessore ai servizi per le persone e sarà trasmessa in streaming sul canale del Comune di Cesena. Sarà possibile intervistare e parlare direttamente in loco con gli studenti e i protagonisti di questa preziosa storia di collaborazione e impegno comunitario. Si terrà giovedì a Cesena, presso la Sala Consiglio del Comune di Cesena, dalle ore 10:00 una giornata di riflessione e confronto aperta a tutta la comunità e in diretta streaming sull'innovativo programma di Service Learning dei Laboratori di Psicologia di Comunità dell’Università di Bologna.​

Torna su
CesenaToday è in caricamento