Stop ai centri estivi per i minori disabili, Forza Italia protesta

La sospensione nel periodo estivo dei servizi di assistenza per le persone disabili e in particolare per i minori diversamente abili che vengono seguiti nei centri estivi all’interno del territorio ricompreso nell’Unione dei Comuni Rubicone e Mare

La sospensione nel periodo estivo dei servizi di assistenza per le persone disabili e in particolare per i minori diversamente abili che vengono seguiti nei centri estivi all’interno del territorio ricompreso nell’Unione dei Comuni Rubicone e Mare, è al centro dell’interrogazione presentata oggi in Regione dal Consigliere di Forza Italia Luca Bartolini.

Commenta Bartolini: “La famiglia di una minore certificata con la legge 104/92 che usufruisce di adeguata assistenza presso una struttura protetta ricompresa nel territorio dell’Unione dei Comuni Rubicone e Mare e che, al termine della scuola, doveva essere inserita in un centro estivo, al fine di dare continuità al percorso riabilitativo, fino al 12 settembre prossimo, ha ricevuto una la lettera dell'Unione dei Comuni nella quale si comunicava il sostegno solamente fino al 12 luglio a causa della mancanza di fondi. Il Dirigente dell’Unione dei Comuni, interpellato dalla famiglia per ottenere almeno la permanenza della minore nel centro estivo fino alla fine di luglio, in ottemperanza al diritto al trattamento di continuità previsto dalla legge 104/92, avrebbe escluso categoricamente tale richiesta evidenziando l’assenza di copertura finanziaria come problema insormontabile. Considerato che negli ultimi anni la Regione ha fortemente incentivato le aggregazioni di comuni (unioni e fusioni) approvando un quadro normativo organico e stanziando ingenti contributi nell’ordine di svariati milioni di euro, ho chiesto alla Giunta regionale quanti minori diversamente abili abbiano subito l’interruzione del servizio in questione o di altri e quali urgenti provvedimenti si intendano assumere al fine di evitare tale disservizio, che comporta pesanti implicazioni per la salute e la qualità della vita dei minori con diversa abilità e delle loro famiglie”.

“Ho chiesto infine – ha concluso il consigliere forzista – a quanto ammonti il contributo finanziario erogato dalla Regione nel 2014 all’Unione dei Comuni Rubicone e Mare e come venga ripartito fra i vari servizi e se non si ritenga inaccettabile che nella ripartizione delle risorse all’interno della struttura amministrativa dell’Unione dei Comuni non venga data priorità al mantenimento dei servizi per i diversamente abili”.

Potrebbe interessarti

  • Il "metodo 333" per un guardaroba ordinato e completo di tutto

  • Pesciolini della carta: cosa sono e come liberarsene

  • Aspettare tre ore prima di fare il bagno dopo mangiato: tutta la verità

  • Assegno di maternità: cos'è e come richiederlo

I più letti della settimana

  • Dopo la strage di via Dismano un altro dramma stradale: un morto e tre feriti in uno scontro frontale

  • E' un'estate di sangue, nuova tragedia: centauro cesenate perde la vita

  • Salta la fila, urta una bimba e lo insulta. Scoppia la lite con ceffone

  • Nuova tragedia stradale: perde la vita uno studente 17enne

  • Auto travolge un corridore: è grave. Ferito identificato dopo l'appello sui social

  • Incidente in un allevamento durante le operazioni pulizia: un morto

Torna su
CesenaToday è in caricamento