Centrale sull'Alferello, assolti gli imputati per falso in atto pubblico

La sentenza di mercoledì non mette la parola fine alle peripezie legali del progetto della centrale sull'Alferello, ma certamente elimina uno dei possibili ostacoli

La sentenza di mercoledì non mette la parola fine alle peripezie legali del progetto della centrale sull'Alferello, per il quale si attende il giudizio del Tribunale Superiore delle Acque, ma certamente elimina uno dei possibili ostacoli. Lino Giovannetti è stato scagionato dalle accuse di falso in atto pubblico insieme a Patrizio Bernabini. Il giudice Poillucci del tribunale di Cesena ha ritenuto che le inesattezze contenute nel progetto, firmato dai due imputati, non fossero volutamente sbagliate.

La vicenda ha origine nel marzo del 2005 quando il progetto è stato presentato in Regione. Una volta che è stato reso noto sono partiti i ricorsi di chi sul proprio terreno deve consentire (in cambio di un indennizzo) il passaggio dei tubi della struttura. Si tratta della ormai “famosa” centrale idroelettrica a valle della cascata dell'Alferello.

Insieme ai ricorsi c'è stata anche una denuncia nei confronti di Giovannetti e Bernabini, che hanno realizzato il progetto. Il giudice ha riconosciuto che nel documento erano presenti inesattezze, ma che l'errore era circoscritto alla comproprietà delle particelle catastali del terreno nel quale deve passare la tubatura.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      E' morto nella sua giornata-simbolo il politico di lungo corso Tino Montalti

    • Cronaca

      "Accademia delle idee" al Foro Annonario: 4 imprese innovative sulla rampa di lancio

    • Cronaca

      Da don Ciotti a Cacciari ed Arslan: Cesena ospita il prossimo Festival della Comunicazione

    • Cronaca

      Estate a Cesenatico: ci sarà la ruota panoramica, lo street market e gli artisti di strada

    I più letti della settimana

    • Sull'E45 il telelaser di ultima generazione: nel mirino velocità, cinture e telefonini

    • Ubriaco semina danni all'ospedale, poi lancia oggetti ai carabinieri

    • Ubriaca infastidisce i clienti di un bar. Poi prende a spintoni i Carabinieri

    • Capitali andati in fumo, i piccoli risparmiatori della CRC sfilano nel corteo di protesta

    • Estate a Cesenatico: ci sarà la ruota panoramica, lo street market e gli artisti di strada

    • Fa pipì nel cuore del centro storico: giovane ubriaco stangato con una maxi multa

    Torna su
    CesenaToday è in caricamento