Cantiere con gru, silos e macerie abbandonati: protesta del M5S

Un cantiere abbandonato, con materiale di scarto edile buttato alla rinfusa e attrezzature come gru e betoniere lasciate ad arruginirsi nel totale abbandono: è la situazione fotografata dal Movimento 5 Stelle di San Mauro Pascoli

Un cantiere abbandonato, con materiale di scarto edile buttato alla rinfusa e attrezzature come gru e betoniere lasciate ad arruginirsi nel totale abbandono: è la situazione fotografata dal Movimento 5 Stelle di San Mauro Pascoli, che lunedì ha anche presentato un esposto ai carabinieri e alla polizia municipale di San Mauro Pascoli per l'incuria e il degrado di un'area di 600 metriquadri in via Malatesta.

Spiegano dal M5S di San Mauro Pascoli: “Si tratta di rifiuti riguardanti materiale di scarto edile (mattoni, calcinacci,metalli di varie forme e dimensioni) oltre ad un bel materasso per incorniciare il tutto. Area dove, fino a qualche settimana fa, risiedeva un intera gru edile smontata ed abbandonata; rimossa sotto nostra pressione all'amministrazione comunale, pericolosa per i passanti. Resta oun intero silos e betoniera a ridosso delle abitazioni”.

Continua la nota: “Ci domandiamo come tale situazione sia possibile, in un area che dista a meno 20 metri da una scuola materna. Un vero pericolo per la collettività e per quelle fasce più deboli che devono essere tutelate e protette”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paurosa carambola all'incrocio: fa un filotto di schianti, 8 veicoli danneggiati. Si contano 2 feriti gravi

  • Vuole andare alla Festa del Maiale, ma sbaglia strada: fa inversione e finisce nel fosso

  • Tenta di impiccarsi alla ringhiera del balcone, salvato in extremis: grave un giovane

  • "Soffoco", l'infarto lo coglie mentre va al lavoro: salvato dalla Polizia municipale

  • Caos Sanremo, anche da Cesena critiche ad Amadeus: "Prenda le distanze da Junior Cally"

  • La Polizia arresta due fratelli sulla E-45: dovevano scontare una pena di 4 anni di reclusione

Torna su
CesenaToday è in caricamento