Per la cannabis legale ora c'è anche il self service h24, come per i sexy shop

E' la nuova frontiera dei negozi che vendono cannabis legale e che sono diventati negli ultimi mesi una vera moda

E' la nuova frontiera dei negozi che vendono cannabis legale e che sono diventati negli ultimi mesi una vera moda, con numerose aperture su tutto il territorio. Ora questi prodotti non saranno più solo in vendita in negozi ma anche in self service automatici, come per le bevande o i sexy shop. E' operativo infatti il primo distributore h24 di cannabis light. Si trova nel quartiere di Sant'Egidio, tra un negozio di alimentari e un compro oro. Ad aprirlo i proprietari di Hemp Store Luca Tavone, 28 anni, originario di Gatteo Mare insieme all'amico Marco Marando, di origine torinese ma trapiantato in Romagna da anni. I due soci, infatti, hanno già un Hemp Store in via Matteotti a Cesena e un altro negozio a Cervia con annesso distributore automatico. Le due macchine aperte sette giorni su sette e 24 ore su 24 sono gli unici esemplari di questo genere in Romagna. 

Vendono tutti i prodotti con la canapa light (con Thc entro i limiti consentiti dalla legge), dalla tisana di 30 grammi a tutti i tipi di infiorescenze. Inoltre hanno i vari accessori per i fumatori, accendini e cartine e anche due o tre prodotti cosmetici, come le creme. "Sono tutti prodotti che possono essere venduti solamente ai maggiorenni - spiega Luca Tavone - infatti serve la tessera sanitaria per fare qualunque articolo, anche l'accendino. 

Ma perchè dopo il negozio anche il self service? "La cannabis light è un prodotto che si presta bene a essere venduto nella più assoluta privacy - spiega Luca - anche se non c'è nulla di cui vergognarsi, ci sono ancora clienti che preferiscono non far sapere che la utilizzano. Così invece di entrare in un negozio e chiedere, si servono da soli".

E' stato facile aprirlo? Servono licenze speciali?  "No, basta una licenza semplice - continua Luca - per ora non ci sono accise dello Stato come sulle sigarette, è probabile che tra un po' intervenga anche perché già molte tabaccherie lo vendono al banco". Ultima domanda: non è che un ragazzo dalla cannabis light è invitato a passare alla cannabis pesante? "No assolutamente. A parte che noi la vendiamo come prodotto tecnico da collezione, ma in altre parti d'Italia è accaduto che gli spacciatori abbiano dato fuoco al negozio perché dopo la sua apertura hanno visto un calo dello smercio illegale. Ma la loro roba è chimica e fa sballare, quella che viene venduta nei negozi non è così". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel mondo dell'imprenditoria romagnola: si è spento il re degli arredamenti, Mario Gardini

  • Dall'Olanda a Cesena per amore, dopo il bar in centro tenta il bis con il figlio

  • Trasporto pubblico locale, sciopero di 24 ore del personale di Start Romagna

  • Passato di mamma in figlia, il negozio chiude dopo 59 anni: "Mi dispiace per le mie clienti"

  • La stradina di campagna è stretta, il camion resta 'incagliato': arriva la Polizia Locale

  • Con la mountain bike cade per 30 metri in un canalone: il Soccorso Alpino interviene con l'elicottero

Torna su
CesenaToday è in caricamento