Big fish day, l'evento benefico totalizza donazioni per oltre 100.000 euro in 10 anni

A tre mesi dalla manifestazione "Big Fish Day" tenutasi lo scorso 2 giugno a Mercato Saraceno, l’associazione mercatese Big Fish traccia il bilancio dell’iniziativa

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

A tre mesi dalla manifestazione "Big Fish Day" tenutasi lo scorso 2 giugno a Mercato Saraceno, l’associazione mercatese Big Fish traccia il bilancio dell’iniziativa e comunica l’ammontare del ricavato che verrà devoluto in beneficenza: un totale di 10.141 euro. La somma verrà versata in parte a Emergency, con cui l’associazione mercatese collabora per sostenere l’ospedale pediatrico di Golderich, a Freetown, capitale del Sierra Leone, unico ospedale civile della zona e il restante all’istituto Comprensivo di Mercato Saraceno per l’acquisto di strutture e materiale didattico.

“Siamo molto soddisfatti di questo risultato - dichiara il Presidente Emiliano Docci - Il successo è dovuto all’incredibile energia e voglia di stare insieme, di condividere, di divertirsi che caratterizza la nostra festa. E questo è il nostro punto di forza”. Risale al 2008 la scomparsa prematura, a causa di un incidente in moto, di Mirko Pesce Bartolini, a cui la famiglia e gli amici hanno voluto dedicare questa festa, ovvero il giorno del grande pesce - Big Fish Day, diventata negli anni un appuntamento di inizio estate nella vallata del Savio. L’obiettivo di questa edizione era all’insegna del numero 10: 10° anniversario dalla scomparsa di Mirko, obiettivo di 10.000 euro  da raggiungere, 10 amici a tenere le redini dell’iniziativa. Non solo l’ambizioso traguardo è stato raggiunto, ma va a sommarsi alle donazioni delle precedenti edizioni andando a raggiungere oltre 100.000 euro complessivi.

Continua Docci: “Un grande risultato raggiunto da un’associazione di volontariato che si autosostiene. L’edizione del Big Fish Day 2018 rappresentava per noi un’edizione speciale, abbiamo impiegato tutte le nostre forze per mettere in piedi un grande show. Basta pensare alle strutture: un palco di 48mq, tre mega schermi , uno centrale di 24 mq e due laterali di 12 mq, e la iconica scultura mano rock alta tre metri. Con una stima di almeno duemila persone presenti”. Non solo solidarietà, il Big Fish Day è anche motoraduno che vede la partecipazione di numerosi moto club locali e una rassegna musicale di successo, che quest’anno ha ospitato come headliner il gruppo ROS proveniente da X Factor, SkyUno. “E’ doveroso da parte mia, del vice presidente e dell’associazione tutta- continua sempre Docci-, un grazie speciale ai nostro staff, agli sponsor e a tutti coloro che in questi anni ci hanno sostenuto partecipando sempre più numerosi alla nostra festa. 100.000€ in 10 anni: non è traguardo ma uno stimolo a fare di più, sempre meglio, sempre insieme. Siamo già al lavoro per la prossima edizione".

Torna su
CesenaToday è in caricamento