Vergogna in un allevamento, 50 mucche lasciate morire di fame tra i loro escrementi

La denuncia viene dai Verdi di Forlì. Le foto che vi mostriamo, scattate dagli stessi esponenti ambientalisti, sono crude e scioccanti: 50 animali stanno morendo di fame

Una mandria di 50 mucche lasciate morire di fame in mezzo ai loro escrementi, in quella che senza esagerare si può davvero definire una stalla lager. Questa la denuncia fatta dai Verdi di Forlì che in una nota rendono pubblica una situazione che definire intollerabile è quantomeno doveroso. Siamo a Bagno di Romagna, in località Crocesanta. “Evidentemente - sostengono i Verdi in una nota - chi si dovrebbe prendere cura di queste 50 mucche di razza romagnola non è nella condizione di farlo, oppure non vuole farlo”.

“L’unica certezza è che quegli animali versano in condizioni drammatiche. Alcuni di loro sono morti e numerosi altri sono al limite delle forze. Sarebbe urgentissimo e indilazionabile un intervento della massima autorità sanitaria locale, cioè il sindaco, che si guarda bene dal prendere qualsiasi provvedimento di sua competenza e inspiegabilmente risulta del tutto inerte, come se la questione non lo riguardasse” dicono i Verdi attaccando il sindaco di Bagno di Romagna, Marco Baccini.

“E tutto ciò accade mentre per settimane i social e i mezzi di informazione hanno dato grande risalto a fatti risultati poi inesistenti come la famosa strage dei conigli al parco urbano di Forlì, mettendo comunque in risalto l'esistenza di una grandissima e diffusa sensibilità nei confronti della sofferenza degli animali”.   

Forse a Bagno le autorità - concludono i Verdi - sono troppo intente ad occuparsi di gnomi e di nani del bosco per trovare il tempo per pensare a questa mandria di mucche abbandonate a sé stesse,  ma crediamo sia urgente per il sindaco pensare anche a quanto abbiamo segnalato, se vuole evitare che vi possano essere ricadute negative persino per un turismo che pensa al benessere ormai in termini generali, di cui ambiente e animali sono ormai elementi costitutivi e inscindibili”.

https://buonacausa.org/cause/55mucchedasalvare

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti