Vita da bagnino a Cesenatico: "La divisa rossa attrae le donne, non deve mai mancare il sangue freddo"

Mattia si prepara all'estate alle porte: "E' un mestiere difficile, salviamo vite umane e dobbiamo avere sempre il sorriso sulle labbra"

Mattia Luci

L'estate è alle porte, sono tante le stutture turistiche che hanno aperto i battenti nella settimana di Pasqua, preparandosi ad accogliere la consueta invasione di villeggianti sulla riviera romagnola. La grande macchina del turismo è entrata in funzione, e Cesenatico non fa certo eccezione. Se si pensa al mare, una delle figure più emblematiche è sicuramente quella del bagnino. In Italia, quelli con un regolare contratto di lavoro, sono circa 11mila (secondo i dati di Cna Balneatori),  oltre il 70% dei bagnini è under 40, per un lavoro che si conferma attrattivo per i giovani.

A volte resa caricaturale, a volte mitizzata, la figura del bagnino è quanto mai rappresentativa della riviera romagnola, patria ideale per alimentare lo stereotipo del bagnino muscoloso, abbronzato, latin lover, a caccia di conquiste amorose che durano poche settimane estive. Mattia, 28enne di Cesenatico, fa il bagnino da sette anni, come dipendente della cooperativa stabilimenti balneari di Cesenatico.

Impossibile non chiedere a chi fa un mestiere del genere se ha mai salvato la vita a qualcuno. "Si mi è capitato diverse volte, soprattutto nel caso di anziani che hanno avuto malori in acqua. Mi sono trovato a dover fare la respirazione bocca a bocca, sono momenti in cui devi mantenere sangue freddo e isolarti da tutto, in particolare dai tanti 'curiosi' che si accalcano in queste situazioni".

Tutta la giornata sotto al sole, tutta la settimana e per cinque mesi consecutivi. Ma quali sono le richieste più strane che arrivano dai bagnanti? "Ogni estate si ripete un 'rito' molto simpatico. Sulla costa adriatica è facile incontrare un tipo di meduse giganti, la cassiopea mediterranea. Molti bagnanti mi chiedono se sono pericolose, io rispondo sempre che sono più pericoloso io - sorride Mattia, che spiega come si diventa marinaio di salvataggio. "Bisogna frequentare un corso che io ho seguito all'Associazione nazionale di salvamento di Genova, al termine del quale ti rilasciano un brevetto".

Una 'vocazione' che Mattia ha sentito già a 18 anni "per aiutare gli altri". Ma è vero che la Riviera è a secco di  bagnini? "Per quanto riguarda Cesenatico assolutamente no, siamo 42 marinai di salvataggio per sette chilometri di costa, tutti regolarmente assunti. La nostra cooperativa ci fa seguire dei corsi di retraining delle manovre salvavita. La mia zona di competenza è Valverde, sia nei bagni privati che nell'area di spiaggia libera".

Nell'immaginario collettivo fare il bagnino aiuta a 'rimorchiare'. E' solo una leggenda, un cliché? Mattia alimenta il mito del bagnino corteggiatore ma puntualizza: "E' un lavoro impegnativo. in cui si hanno delle responsabilità, non si può passare il tempo a fare il 'cascamorto', però certo che la divisa rossa attrae. Probabilmente la figura del bagnino latin lover è più un'immagine della Riviera romagnola anni '80-'90".

Il bagnante tipo più odioso? Mattia non ha dubbi: "Quello che si mette sotto la torretta tempestandoti di domande banali: oggi piove? ci sono alghe? l'acqua è calda? E' un lavoro in cui ci vuole anche molta diplomazia perché sei sempre a contatto con la gente".

Un tema molto sentito è quello della gestione dei cani in spiaggia: "Qui a Cesenatico non crea problemi perché quasi tutti i bagni hanno un'area apposita dedicata agli amici a quattro zampe", sottolinea Mattia che non ha dubbi sulla caratteristica che non deve mai mancare in un bagnino: "Il sangue freddo per intervenire in situazione delicate dove si tratta di salvare la vita di una persona, ma dobbiamo essere anche e soprattutto persone solari e gentili, sempre col sorriso sulle labbra".

Infine Mattia sfata il 'mito' della rivalità con i bagnini di altre zone come ad esempio la Versilia: "Dicono che qui il mare è poco profondo e sempre calmo? Sono solo luoghi comuni".
 

Potrebbe interessarti

  • Il "metodo 333" per un guardaroba ordinato e completo di tutto

  • Aspettare tre ore prima di fare il bagno dopo mangiato: tutta la verità

  • Pesciolini della carta: cosa sono e come liberarsene

  • Assegno di maternità: cos'è e come richiederlo

I più letti della settimana

  • Nuova tragedia stradale: perde la vita uno studente 17enne

  • Salta la fila, urta una bimba e lo insulta. Scoppia la lite con ceffone

  • E' un'estate di sangue, nuova tragedia: centauro cesenate perde la vita

  • Incidente in un allevamento durante le operazioni pulizia: un morto

  • Il Cesena e il Rotary piangono Maurizio Borghetti: l'imprenditore con la passione dei viaggi e del calcio

  • Morto a 17 anni mentre andava al mare: investitore denunciato per omicidio colposo

Torna su
CesenaToday è in caricamento