Autobus e disabili, Beppe in trincea con il "diario dell'umiliazione"

A poco meno di un mese da quando ha bloccato un autobus per denunciare il disservizio nei confronti dei disabili, Giuseppe D'Ursi torna alla carica. "In alcuni autobus la pedana per far salire chi è in sedia a rotelle non funziona

A poco meno di un mese da quando ha bloccato un autobus per denunciare il disservizio nei confronti dei disabili, Giuseppe D'Ursi torna alla carica. “In alcuni autobus la pedana per far salire chi è in sedia a rotelle non funziona. Ad esempio ieri ho preso il 92 ale 8.35 e ho dovuto strisciare sul bus per salire. Stessa cosa sul 94 dove, come se non bastasse, l'autista era anche maleducato”. Sono anni che D'Ursi denuncia i disservizi e la scarsa attenzione nei confronti dei disabili e per non perdersi neppure una virgola ha deciso di scrivere un diario. “Lo chiamerò il diario dell'umiliazione.

Ogni giorno tutte queste difficoltà, queste secchiate di maleducazione e non curanza sono delle pugnalate”. Ha promesso di annotarsi tutto giorno per giorno per mostrare poi quello a cui è sottoposto chi è costretto a vedere il mondo da un'altra prospettiva. Il 26 luglio scorso D'Ursi occupò le prime pagine dei giornali visto che si stese di fronte ad un bus fucsia davanti al palazzo del Capitano.

Ne ha evitato la partenza proprio per denunciare ciò che non va nel servizio di trasporto pubblico: solo poche fermate sono idonee per chi ha disabilità nonostante i bus abbiano una pedana. Un esempio su tutti è testimoniato dalla fermata dell'autobus dell'ospedale che non è a norma per far salire o scendere chi è su una “due ruote”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Cesena usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenda nel parcheggio del Bufalini, Cesena tra le prime città a sperimentare i tamponi "drive-through"

  • Cesena, Gambettola e Mercato Saraceno: un bollettino nero con altri decessi

  • San Cristoforo piange l'ultima vittima del Coronavirus: "Era socievole e attivo nel volontariato"

  • Da giorni non si avevano sue notizie, anziano trovato morto nell'appartamento

  • Cresce il 'focolaio' nella casa di riposo, 15 contagiati. "Guarito un agente della Polizia Locale"

  • Coronavirus, frenata nei contagi nel Cesenate: "solo" 14 in più. Ma c'è un altro decesso

Torna su
CesenaToday è in caricamento