Gattile a corto di viveri: è allarme per gli oltre 500 gatti assistiti

Il gattile dell'Enpa di Cesena è a corto di vivere: poche scatolette ancora e poi i gatti randagi si troveranno a digiuno. Lo spiegano gli stessi volontari della struttura

Il gattile dell'Enpa di Cesena è a corto di vivere: poche scatolette ancora e poi i gatti randagi si troveranno a digiuno. Lo spiegano gli stessi volontari della struttura di via Giulio Pastore 508, nella zona artigianale di Torre del Moro. L'appello su Facebook, corredato delle foto delle poche scorte rimaste per le centinaia di gatti assistiti, chiede donazioni per far fronte all'emergenza.

L'appello su Facebook, però, si rivolge anche alla politica affinché prenda decisioni certe su queste strutture di assistenza agli animali, gestite da volontari. Nonostante il loro costo non elevato, anche qui colpiscono i tagli degli enti locali. Spiegano dal gattile: “Questo è il cibo rimasto per i prossimi giorni per 500 gatti tra colonie e gattile chedevono mangiare. Se ci fanno credito ne compreremo ma poi i debiti devono essere pagati. Facciamo un appello a chi ha e può dare, faccio un appello ai Comuni che hanno tolto fondi agli animali ai politici che devono decidere”.

Potrebbe interessarti

  • Borghi di Romagna: i 4 più belli

  • 13 utilizzi del bicarbonato di sodio che ancora non conoscete

  • Pesciolini della carta: cosa sono e come liberarsene

  • Meduse: verità e falsi miti su come rimediare alle loro punture

I più letti della settimana

  • Tragico incidente in via Dismano: quattro morti, tra loro due fratelli minori

  • Dopo la strage di via Dismano un altro dramma stradale: un morto e tre feriti in uno scontro frontale

  • Auto travolge un corridore: è grave. Ferito identificato dopo l'appello sui social

  • "Riportata in vita dai medici col mio bimbo in grembo", la storia di Annalisa

  • Scene da panico a Valverde: colpisce un taxi e due auto e prova a scappare, arrestato

  • In tanti in Piazza della Libertà per Scamarcio: "Onorato di essere qui"

Torna su
CesenaToday è in caricamento