A favore dei terremotati: si mobilitano molti ristoranti del cesenate

“Il sisma che ha colpito nei giorni scorsi il Centro Italia – commenta Graziano Gozi, direttore della Confesercenti Cesenate - ha trovato la pronta risposta di un paese che si è attivato velocemente"

Ecco, giorno per giorno, l’elenco dei ristoranti nei quali si potrà gustare il piatto di amatriciana che servirà, con l’intero importo del piatto, al progetto di ricostruzione, con l’iniziativa Fiepet-Confesercenti: Lunedì 12 settembre – Michiletta, Cesena – via Strinati, 41 – tel. 0547.24691; Martedì 13 settembre – Cibus, Cesena – via Quinto Bucci, 63 (Centro Coming) – tel. 0547 632305; Martedì 13 settembre – C’entro, Cesena – via Uberti, 3 – tel. 0547.27100; Martedì 13 settembre – Ponte Giorgi – via P. Togliatti, 1945 – tel. 0547.96581; Giovedì 15 settembre – Cerina, San Vittore di Cesena, via San Vittore, 936 – tel. 0547.661115; Giovedì 15 settembre – Orso Bianco, San Piero in Bagno, via Pascoli, 12/14 – tel. 0543.918297; Giovedì 15 settembre – Alto Savio, San Piero in Bagno, via Battistini, 74 – tel. 0543.903397; Giovedì 15 e venerdì 16 settembre – Fermoposta, Cesena, via Giovanni XXIII, 15 – tel. 0547.610230; Giovedì 15 settembre – La Fonderia/Osteria da Gas, Casale di Cesena, via Casale, 3162 – tel. 0547.327036; Venerdì 16 settembre – Invito, Bagno di Romagna, via dell’Orto, 1 – tel. 0543.911059; Sabato 17 e domenica 18 settembre - Ca’ di Gianni, Bagno di Romagna - via Ca’ di Gianni, 159; Tutti i giorni, da martedì 13 fino a domenica 18 settembre – Cohiba, via Cesare Battisti, 21 - tel. 0547.26371.

“Il sisma che ha colpito nei giorni scorsi il Centro Italia – commenta Graziano Gozi, direttore della Confesercenti Cesenate - ha trovato la pronta risposta di un paese che si è attivato velocemente per portare soccorsi e che continua a sostenere con iniziative di vario genere le popolazioni colpite dal terremoto. Con uno spirito di solidarietà nei confronti di cittadini e imprese che devono fronteggiare questo momento difficile anche Confesercenti scende in campo, a livello nazionale e locale, per partecipare alla raccolta fondi: In particolare è Fiepet Confesercenti a lanciare l’iniziativa “Un’Amatriciana per Amatrice”. Anche i ristoratori di Cesena e del territorio si impegnano nella solidarietà”. Nella settimana tra il 12 ed il 18 settembre, così come succederà in tutta Italia, nel cesenate questi ristoranti offriranno nel loro menu, in un giorno scelto a loro discrezione, una amatriciana per la ricostruzione. Tutti i clienti che in queste giornate ordineranno questo piatto tipico, contribuiranno così a sostenere la ripartenza delle imprese delle zone colpite: l’importo pagato, infatti, verrà devoluto interamente dai ristoratori in un fondo finalizzato alla ricostruzione e al sostegno delle attività della ristorazione, del commercio e della ricettività dei comuni di Amatrice, Accumuli, Arquata del Tronto e Pescara del Tronto. “Questa iniziativa – continua il direttore della Confesercenti Cesenate - si aggiunge alla misure prese per fronteggiare una situazione certamente grave anche per le attività economiche e culturali dell’area, che oltre ad essere caratterizzata da un’alta attrattiva turistica riveste un ruolo di primaria importanza nella filiera enogastronomica italiana. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto nasce dalla collaborazione degli imprenditori di Confesercenti con l’Associazione Nazionale Città del Vino, che riunisce i 450 comuni a vocazione enogastronomica del nostro Paese, per dare un contributo concreto alla ripartenza delle attività del territorio colpito dal sisma, dalle cui tradizioni è nato uno dei piatti più noti e rappresentativi della cultura e sapienza enogastronomica italiana”. “Un bell’esempio – conclude Graziano Gozi - di come il tessuto dei pubblici esercizi di una città può dare il proprio contributo in maniera virtuosa, con il sostegno della Confesercenti, che da sempre promuove il connubio tra tradizione e innovazione e un consumo intelligente. Siamo convinti che anche queste piccole idee abbiano una grande importanza e che sia giusto trasmettere la volontà di aiutare, con i mezzi che abbiamo a disposizione, augurandoci che il tessuto sociale e commerciale delle città colpite possa ritrovare la normalità”.
L’iniziativa è aperta a tutti i ristoratori. Per aderire è sufficiente registrarsi online su www.unamatricianaperamatrice.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tragedia sullo scooter, riconosciute le salme di Donato e Asia: si cerca un testimone oculare

  • Drammatico scontro tra uno scooter e un camion, perdono la vita padre e figlia

  • La tragedia sullo scooter, l'amore per la figlia e la passione per il Maggiolino: "Donato era solare e allegro"

  • Violento scontro all'incrocio tra auto e moto, il motociclista è in Rianimazione

  • Il 15enne positivo al virus, l'ansia serpeggia in città: partita la prima tranche di tamponi

  • Il 15enne positivo al virus, Spiaggia 23: "I dipendenti tutti negativi, trattati come appestati"

Torna su
CesenaToday è in caricamento