"Vias Animae": Bagno di Romagna presenta il Piano di Sviluppo Turistico

Il progetto è frutto di un percorso partecipato promosso dai Comuni di Bagno di Romagna, Santa Sofia, Premilcuore, realizzato grazie al contributo della Regione Emilia Romagna e del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi

Si svolgerà martedì alle 20:30, nella sala conferenze di Palazzo del Capitano a Bagno di Romagna, la presentazione del Piano di Sviluppo Turistico realizzato dall’amministrazione Comunale di Bagno di Romagna, alla presenza dellassessore a Turismo e Commercio della Regione Emilia Romagna, Andrea Corsini. "Un obiettivo di mandato per l’amministrazione - evidenzia il sindaco Marco Baccini - avviato oltre due anni fa, migliaia di persone intervistate e di recensioni analizzate, incontri con esperti del settore, momenti di scambio e confronto ed un’analisi approfondita delle caratteristiche del territorio". Da queste premesse è nato il Piano di Sviluppo Turistico “Vias Animae”, frutto di un percorso partecipato promosso dai Comuni di Bagno di Romagna, Santa Sofia, Premilcuore, realizzato grazie al contributo della Regione Emilia Romagna (POR-FESR 2014-2020) e del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi.

Alla serata di presentazione, oltre a Corsini, interverranno Massimo Feruzzi (amministratore unico di JFC, società di consulenza turistica e territoriale che ha redatto il Piano) e le amministrazioni dei tre Comuni aderenti. “Con questo Piano Strategico fissiamo la prima pietra angolare per lo sviluppo del nostro territori - affermano il sindaco Baccini e il vicesindaco Alessia Rossi -. Una delle mancanze del settore turistico del nostro territorio era quella di dotarsi di una strategia a medio-lungo termine che fissasse gli indirizzi e le azioni su cui puntare tutti insieme, pubblico e privato. Ora ci siamo dotati anche di questo e non ci aspetta altro che lavorare coesi, fare sistema, per elevare il livello di servizi e potenzialità che il nostro territorio offre".

"Questo obiettivo, che di fatto segna un nuovo punto di partenza, è stato uno dei primi e principali del nostro mandato di amministratori, è stato un percorso lungo e non semplice, ma oggi possiamo dire di aver fondato le basi per dare prospettiva al lavoro d’insieme che in ambito turistico si sta facendo - concludono -. Infatti, senza una traccia comune, una visione d’insieme ed un indirizzo preciso e concreto, si rischia di guardare ad un futuro disarmonico e di lasciarsi guidare, ognuno per quanto di sua competenza e/o responsabilità, dal sentire del momento".
 

Potrebbe interessarti

  • 5 trucchi per sopravvivere all'estate senza aria condizionata

  • Aperitivi all'aperto a Cesena: ecco la top 5

  • Controllo caldaie, le informazioni su pulizia e controlli fumi

  • I 5 segreti della tintarella perfetta

I più letti della settimana

  • Travolta sulle strisce mentre porta a spasso il cagnolino: inutile la corsa al Bufalini

  • Dopo lo schianto contro una macchina agricola finisce nel fosso: muore all'ospedale

  • Non rientra a casa: i familiari lo trovano in un campo sotto un trattore senza vita

  • Lattuca alza il sipario sulla nuova giunta: ecco la squadra dei suoi assessori

  • Colpito da un malore fatale in spiaggia, muore un turista svizzero

  • 5 trucchi per sopravvivere all'estate senza aria condizionata

Torna su
CesenaToday è in caricamento