Garage in affitto: le regole per stipulare il contratto

Che tu sia alla ricerca di un garage, o che tu stia pensando di affittare il tuo, qui trovi le informazioni per stipulare un perfetto contratto di locazione

A Cesena i parcheggi rischiano di diventare un problema, soprattutto se si lavora o si vive in centro; spesso si passano lunghi minuti alla ricerca di un posticino, e alla fine si deve comunque fare molta strada a piedi.

Una soluzione a questo e ad altri problemi è prendere in affitto un garage: chiusa all'interno, l'automobile sarà al sicuro da furti o danneggiamenti, e se siete fortunati ci sarà anche posto per installare una scansia su cui tenere in ordine vecchi documenti, strumenti sportivi che non usate spesso, le decorazioni natalizie e via dicendo.

D'altra parte, non è raro essere in possesso di un garage che non viene sfruttato adeguatamente perché non si possiede un'automobile o perché questo si trova in una zona poco frequentata o lontana da casa. Affittarlo potrebbe diventare la perfetta soluzione per guadagnare qualcosa in più.

Vediamo allora come stipulare un contratto d'affitto in piena regola per un box auto, dal momento che si possono locare anche separatamente dalle abitazioni: basterà seguire i dettami stabiliti per i contratti ed effettuare la registrazione all’Agenzia delle Entrate.

Come stipulare un contratto d’affitto per un garage?

Quando si decide di affittare un box auto, bisogna stipulare un contratto. Vediamo insieme alcuni aspetti di questo contratto:

  • Durata: Per quanto riguarda la durata del contratto, non valgono le stesse regole degli immobili. Mentre per questi esiste la formula 4+4 o 3+2, per il garage la durata è stabilita liberamente dalle parti interessate.
  • Canone: Lo stesso vale per il canone, gli interessati stabiliscono liberamente il prezzo.
  • Agenzia delle Entrate: Una volta accordati sulla durata e sul costo, il contratto deve essere registrato all’Agenzia delle Entrate, tranne quando ha una durata inferiore ai 30 giorni nell’anno.

Come si registra un contratto di locazione per il garage?

La registrazione può essere eseguita in modalità telematica dal sito dell’Agenzia delle Entrate. La pratica è obbligatoria se si tratta di agenti immobiliari e se il proprietario ha almeno dieci immobili.

In alternativa, ci si può recare presso l’ufficio dell’Agenzie delle Entrate e compilare il modello RLI o rivolgersi al Caf e agli intermediari abilitati.

Se il box si trova in un condominio e il proprietario decide di affittarlo senza abbinarlo all’immobile, le parti possono stipulare una scrittura privata compilando un apposito modello.

L'energia del sole per la tua casa: i vantaggi del fotovoltaico

Imposte e spese per l’affitto di un garage

Le imposte da pagare per l’affitto del box auto sono:

  • l’imposta di registrazione: equivale al 2% del canone annuo, ma in ogni caso, bisogna versare un minimo di 67 euro relativo alla prima annualità;
  • l’imposta di bollo: bollo di 16 euro per ogni 4 facciate scritte del contratto e, comunque, 16 euro ogni 100 righe.

Se il contratto supera un anno, si può pagare il costo dell’imposta di registrazione al momento della registrazione, versando il 2% dell’importo complessivo dei canoni per tutta la durata del contratto, beneficiando così di una detrazione dell’imposta.

In caso contrario, si deve versare l’imposta anno per anno, entro 30 giorni dalla scadenza dell’annualità precedente.

Per quanto riguarda le spese, la manutenzione ordinaria e quella condominiale sarà al carico del conduttore, cioè colui che prende in affitto il garage, mentre quella straordinaria deve essere sostenuta dal locatore, cioè il proprietario del box.

Un restyling per la tua casa: come trasformare l'arredamento in pochi tocchi

Prodotti online per il tuo garage

Scaffale

Automazione per Porte di Garage

Paracolpi Garage Auto

Portaspazzole Muro 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un look anni '80 per la tua casa in 7 mosse

  • Studente fuori sede? Ecco come sentirti a casa nella tua stanza in affitto

  • Finestre e serrande intelligenti: la domotica applicata agli infissi

Torna su
CesenaToday è in caricamento