Il cantiere Casa-Studio Passive House si apre alla città

Un momento di incontro per far conoscere le caratteristiche di un edificio tra i primi in Italia per sostenibilità e zero consumo energetico: una casa passiva

Proseguono alacremente i lavori nel cantiere della Casa-Studio Passive House, presentato alla città il 18 Marzo scorso. Si tratta della prima riqualificazione di una porzione di aggregato urbano esistente in base al protocollo “Passive House”: il più alto riferimento internazionale per l’architettura sostenibile a consumo zero. L’edificio, a firma degli architetti Stefano Piraccini e Margherita Potente (Studio Piraccini), è Progetto Pilota del “Protocollo d’intesa in materia di Rigenerazione urbana”, promosso da Cna Forlì-Cesena e sottoscritto da tutti i comuni della Provincia di Forlì-Cesena.

Un riconoscimento importante che va oltre la rilevanza estetica dell’opera e ne qualifica gli aspetti legati all’efficienza energetica ed il comfort, consapevole che la rigenerazione urbana sostenibile è un percorso necessario per garantire la qualità della vita delle persone e delle città. A tal proposito il progetto anticipa all’oggi gli obiettivi della Direttiva 31 della Comunità Europea che impongono, a partire dal 2018 per gli edifici pubblici e dal 2020 per quelli privati, la costruzioni di edifici a consumo energetico prossimo allo zero.

A dieci mesi dall’avvio dei lavori, è previsto un incontro sabato. La Casa-Studio Passive House aderisce al “Passive House Day – Visita in Cantiere”: un evento internazionale che ha l’obiettivo di aprire le porte degli edifici certificati Passive House in tutto il mondo. È una giornata la cui partecipazione è aperta a tutti i cittadini interessati a conoscere il progetto e le nuove tecniche di costruzione sostenibile in esso attuate. Per l’occasione gli interni dell’edificio saranno allestiti con tavole di progetto mentre gli architetti dello Studio Piraccini saranno a disposizione per le visite guidate dalle 10 alle 12 per le quali è consigliabile la prenotazione chiamando al 3478445031, oppure inviando una mail a piste.arch@gmail.com.