Non tutti i deodoranti sono uguali: ecco come scegliere quello giusto

Sugli scaffali di supermercati e farmacie i prodotti esposti sono tantissimi e spesso tra antitraspiranti, antimacchia, spray e roll-on ci ritroviamo più confusi di prima: scopriamo qual è il tipo giusto per le nostre esigenze!

L'odore di sudore non piace a nessuno: sono secoli che gli uomini studiano e mettono a punto metodi per impedire il diffondersi di sgradevoli odori emananti dal loro corpo.

In realtà il cattivo odore non è causato dal sudore in sé – infatti all'origine è inodore – ma della propagazione di batteri per cui il sudore rappresenta un luogo ideale di propagazione. Per questo oltre alla regolare igiene corporea e alla depilazione, uno dei metodi con cui gli uomini hanno tentato di arginare questo imbarazzante problema è l'uso di deodoranti

Non a caso oggi il deodorante è un prodotto imprescindibile nella nostra igiene quotidiana: con ritmi frenetici, corse per l'autobus, lunghe ore passate a lavorare, il deodorante ci salva da situazioni imbarazzanti neutralizzando eventuali odori sgradevoli.

Eppure riuscire a sceglierne uno in linea con le nostre esigenze non è sempre un’impresa facile, e le diverse tipologie di pelle possono richiedere specifiche attenzioni. Sugli scaffali di supermercati e farmacie i prodotti esposti sono tantissimi e, spesso, tra antitraspiranti, antimacchia, spray e roll-on ci ritroviamo più confusi di prima. 

Come riconoscere il deodorante più giusto ed efficace?

Ecco il vademecum per imparare a scegliere il deodorante migliore e più adatto per la tua pelle

I tipi di deodorante 

In commercio si possono trovare diversi tipi di deodorante, che si distinguono tra loro per il confezionamento e per la forma cosmetica. I principali sono:

  • Spray: si distribuisce in modo semplice e omogeneo ed è l’ideale se condividi il prodotto con altre persone, perché viene applicato senza entrare in contatto con la pelle; spesso contengono alcool e presentano una profumazione più decisa.
  • Stick e roll-on: pratici, soprattutto da portare in giro per le dimensioni ridotte, e facili da usare, questi deodoranti, per essere applicati in modo uniforme e corretto, richiedono che la parte sia stata depilata in precedenza. Per questioni igieniche è meglio non condividerli e fai attenzione che il prodotto non si accumuli in quantità eccessive su alcune zone della pelle, perché rischi un effetto occlusivo sui pori.
  • Crema: consigliata in particolar modo a chi soffre di sudorazione eccessiva, può però macchiare più facilmente i vestiti, soprattutto se non viene fatta asciugare in modo perfetto.

Deodorante o anti-traspirante?

Il deodorante maschera i cattivi odori, intervenendo sui batteri che ne sono responsabili, mentre il deodorante anti-traspirante, limita la traspirazione e riduce la quantità di sudore presente nelle ascelle, terreno fertile per la proliferazione dei batteri. Quest’ultimo è particolarmente indicato per chi soffre di sudorazione eccessiva e si può riconoscere grazie alla presenza nella lista degli ingredienti di sali di alluminio e/o zirconio indicati come aluminum chloridealuminum chlorhydratealuminum zirconium.

I deodoranti hanno formulazioni generalmente a base di alcol e mirano a ridurre la carica batterica delle ascelle, mentre gli anti-traspiranti sono spesso basati su formulazioni con sali di alluminio e riducono la produzione di sudore bloccando direttamente le ghiandole sudoripare: sono prodotti generalmente sicuri, e solo se usati in quantità eccessive per un periodo prolungato possono irritare la pelle, dando un po’ di prurito e bruciore a livello locale.

Gli ingredienti da evitare

Per chi ha una pelle normale, senza particolari sensibilità o allergie, non ci sono particolari rischi: praticamente tutti i prodotti in commercio sono testati e sicuri. Per le pelli più delicate e sensibili, invece, è meglio evitare alcol e profumi.
Inoltre è bene controllare la composizione in modo da evitare ingredienti scomodi come:

  • interferenti endocrini: ovvero sostanze in grado di interferire con il nostro sistema ormonale alterandolo come propylparabenbutylparaben e il filtro solare ethylhexyl methoxycinnamate;
  • triclosan: potente antibatterico che rischia di provocare resistenza agli antibiotici e di contribuire all’insorgenza di malattie.

5 ottimi motivi per allenarti con la cyclette

I migliori ingredienti naturali

Per poter scegliere il giusto prodotto, bisogna valutare prima un’eventuale allergia a qualche sostanza e quanto sia sensibile la propria pelle.

In caso di pelle molto sensibile, prova a optare per prodotti delicati e naturali. I deodoranti a base di pietra d’allume di potassio (o allume di rocca), per esempio, eliminano il cattivo odore e contrastano il sudore in maniera dolce e naturale: composto di sali di potassio e alluminio, inodore, incolore e simile a una pietra, può essere usato come deodorante applicandolo sulla pelle dopo averlo inumidito.

Esistono anche molte sostanze naturali perfette come ingredienti nelle formule deodoranti, grazie alle loro proprietà antibatteriche o antitraspiranti, tra cui la salvia, dalle note proprietà antisettiche e rinfrescanti, il rosmarino, dermopurificante e astringente, e il mirto, igienizzante e tonificante.

Proteggi la tua pelle con una skincare a prova di freddo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura di San Valentino: giovane si toglie la vita lanciandosi contro un treno

  • Suicidio al liceo, troppa pressione a scuola? L'esperta: "Il risultato non è mai abbastanza"

  • Studente modello del Monti, era appena uscito da scuola: i contorni del dramma in stazione

  • Vuole pagare la macchina per il caffè 3 euro, sostituisce l'etichetta: il trucchetto finisce con la denuncia

  • Ha lottato contro il sarcoma di Ewing, addio a Steven Babbi. "Ha amato la vita fino all’ultimo istante"

  • Steven Babbi, fissati i funerali: le offerte destinate alla lotta contro i tumori

Torna su
CesenaToday è in caricamento